A Città Sant’Angelo un Natale a chilometro zero

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2871

CITTA’ SANT’ANGELO. Comune e Coldiretti inaugurano il mercato domenicale in Piazza della Marina con una ventina di produttori.

Con il tradizionale taglio del nastro, aprirà i battenti domenica 18 dicembre in Piazza della Marina a Città Sant’Angelo il mercato agroalimentare a chilometro zero promosso da Comune e Coldiretti con una apposita convenzione per favorire il consumo e la vendita di prodotti agricoli provenienti dalla provincia pescarese e dalle campagne angolane. I produttori presenti – una ventina - con prodotti di ogni genere, dalle confetture agli ortaggi freschi, dal pane alla pasta, dall’olio al vino passando per miele e cereali – esporranno e venderanno ogni domenica dalle 8 alle 13.00. Così, a partire dalla settimana prima di Natale, a Città Sant’Angelo, sarà possibile comprare dai produttori ogni genere di prodotto agricolo, anche i tradizionali alimenti per il cenone, che quest’anno avrà un sapore veramente tipico a partire dai cardoni e dalle rape passando per pasta, vino e olio rigorosamente made in Abruzzo.

«Grazie all’accordo siglato tra l’amministrazione del Comune e la Federazione Provinciale Coldiretti di Pescara», spiega il sindaco Florindi «si concretizza una nuova realtà che avvicina il consumatore al prodotto agroalimentare e si offrono nuove opportunità ai cittadini attenti alla genuinità e alle sorti dell’economia italiana e pescarese. In particolare è l’ulteriore segno dell’impegno della nostra amministrazione per rispondere alle esigenze della cittadinanza (cui è destinato il vantaggio economico nell’acquisto dei prodotti alimentari) e delle altre categorie della società».

L’accordo tra Comune e Coldiretti non si limita al mercato di Città Sant’Angelo Marina. La convenzione prevede che attraverso l’associazione Agrimercato vengano attivati ben due mercati di Campagna Amica ubicati sul territorio comunale (il sabato nel Centro Storico e la domenica a Marina di Città Sant’Angelo) e che il Comune, per contro, riconosca e ufficializzi alla Coldiretti Abruzzo, anche attraverso l’associazione agrimercato d’Abruzzo, il ruolo di partner nella gestione del 60 % dei posteggi del mercato a chilometri zero e favorisca, nel pieno rispetto delle leggi urbanistiche, la costituzione di ulteriori agrimercati di campagna amica e la diffusione di forme alternative di distribuzione di prodotti alimentari quali ad esempio i distributori di latte crudo. «Presto inaugureremo anche il mercato nel centro storico» evidenzia la presidente di Pescara Chiara Ciavolich «un ulteriore tassello del progetto di costituzione della filiera agricola italiana che, in Abruzzo, sta portando grandi risultati con la creazione di una rete importante di mercati a chilometro zero».

15/12/2011 11:34