Si sperimenta la raccolta differenziata nel centro di Pescara

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2382

PESCARA. Dal 1°gennaio nelle isole ecologiche i contenitori dedicati agli “organici”

Novità in arrivo per il centro di Pescara, dove, a partire dal 1° gennaio 2012, sarà possibile conferire separatamente anche l’umido.
Accanto ai cassonetti di colore bianco (carta e cartone), blu (vetro, metallo e plastica) e verde (secco), nelle isole ecologiche del quadrilatero compreso fra viale Muzii, viale Riviera, corso Umberto I e corso Vittorio Emanuele II saranno infatti posizionati anche dei contenitori stradali marroni destinati alla raccolta differenziata dei rifiuti organici. L’iniziativa, promossa dall’Attiva Spa, mira a implementare il servizio di raccolta porta a porta e coinvolgerà circa 2mila famiglie, per un totale di 6mila abitanti.
«Ogni abitazione riceverà gratuitamente un kit di contenitori – spiega meglio Guglielmo Lancasteri, amministratore unico di Attiva –. Più precisamente, si tratta di un mastello di colore azzurro da tenere in cucina e di uno marrone dove depositare le buste riempite. Ovviamente forniremo anche i sacchetti in mater-Bi da utilizzare per la raccolta». Il kit sarà consegnato dal personale incaricato direttamente a casa, mentre, in caso di impossibilità, verrà lasciato un avviso con le indicazioni per il successivo ritiro dei contenitori presso gli uffici dell’Attiva Spa.
Una volta esaurita la dotazione iniziale, i sacchetti in mater-Bi potranno essere ritirati gratuitamente nelle edicole della zona in cui si effettua il servizio di raccolta differenziata stradale che espongono la locandina “Punto distribuzione sacchetti per l’umido”, previa esibizione di un documento d’identità.
Ad essere conferiti nei contenitori marroni saranno scarti di cibo, erba tagliata, fondi di thè e caffè, tovaglioli di carta sporchi, gusci d’uovo, carta assorbente per cucina, cassette della frutta in legno, tappi di sughero. I sacchetti potranno essere depositati nei nuovi cassonetti dalle 17.00 alle 24.00 nel periodo dell’ora solare e dalle 19.00 alle 24.00 nei giorni, invece, dell’ora legale.
«Un passo in avanti nella gestione integrata del ciclo di rifiuti – commenta il sindaco di Pescara Luigi Arbore Mascia –, che ripaga lo sforzo profuso dall’amministrazione comunale, impegnata fin dal suo insediamento nel 2009 nell’introduzione e continuo miglioramento del sistema di raccolta. Tanta è la strada fatta se si pensa che, a quei tempi, erano solo 35mila i pescaresi coinvolti nel nuovo meotodo di gestione dei rifiuti. Attualmente, invece, ci attestiamo a quota 80mila. Un risultato importante, che comunque non fermerà il nostro lavoro per ottimizzare ulteriormente il servizio».
«I rifiuti organici – conclude Lancasteri – saranno successivamente trasformati in compost, un fertilizzante naturale utilizzato in agricoltura. Per questo motivo, ringraziamo fin da subito i pescaresi che, con il loro contributo, ci permetteranno di raggiungere altri importanti traguardi in fatto di salvaguardia dell’ambiente».

 13/12/2011 08:39