Mosciano Sant’Angelo: arrestato con mezzo chilogrammo di hashish

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2144

MOSCIANO. I carabinieri di Mosciano Sant’Angelo, agli ordini del maresciallo aiutante Paolo Gentile, ieri sera hanno arrestato un uomo  in flagranza di reato.

In manette è finito Abdelali Nazih, 23 anni, marocchino, incensurato residente a Mosciano. Il giovane, accusato di detenzione al fine di spaccio di stupefacente, è stato trovato  in regola con i documenti di soggiorno. Verso le ore 22 di ieri i militari hanno fermato Nazih, a bordo della sua Fiat Punto, per un normale controllo di routine.  Il comportamento del giovane ha però destato da subito sospetti. E’ apparso contrariato e agitato per quel controllo che lo ha colto di sorpresa. E si è agitato a tal punto che il suo atteggiamento ha indotto i carabinieri ad approfondire gli accertamenti sottoponendolo prima a perquisizione personale e poi veicolare.

L’esito dell’operazione ha dato esito positivo infatti, celati sotto il sedile lato guida, i carabinieri hanno trovato un involucro di cellophane ben imballato con nastro adesivo, contenente mezzo chilogrammo di hashish già suddiviso in 5 panetti. Tutta la droga è finita sotto sequestro. Lo stupefacente, secondo i primi calcoli, immessa sul mercato avrebbe fruttato circa 10.000 euro. Il marocchino, dopo le formalità di rito, è stato associato alla Casa Circondariale di Teramo in attesa dell’udienza di convalida. 07/12/2011 12:25