Loreto, minoranza in fermento.«Il sindaco non ci risponde»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

3648

LORETO APRUTINO. «Oltre a mancare di trasparenza amministrativa il sindaco non risponde alle interrogazioni».

A dirlo sono i consiglieri di minoranza di Loreto Aprutino, Emanuele Evangelista e Lorenzo Chiappini (Progetto per Loreto) che si appellano ancora una volta al Prefetto di Pescara. Pur avendo tempo 30 giorni per rispondere, il sindaco Remo Giovanetti avrebbe fatto spallucce davanti alle domande dei consiglieri.  Tra i temi oggetto di interrogazioni c’è la fiera di settembre sulla quale chiedevano di conoscere l’importo entrato nelle casse comunali, la viabilità (il comitato cittadino voleva sapere se quali azioni erano state intraprese per  eliminare situazioni di pericolo sulle arterie viarie comunali), i lavori sul sistema idrico e fognario (urgono interventi immediati di ordinaria e straordinaria amministrazione, il recupero del pessimo stato della pavimentazione nel centro storico e la chiusura di alcune buche).

«E’ grave che un sindaco», dicono Evangelista e Chiappini, «non risponda ad un’interrogazione di un consigliere comunale. Quando ha assunto l’incarico ha giurato ai sensi dell’articolo 54 della costituzione  e si è impegnato a rispettare la stessa, e proprio l’art. 54 prevede che tutti i cittadini debbano rispettare la legge e che i cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore, prestando giuramento nei casi stabiliti dalla legge. Cosa che non viene fatta qui».

 Più di una volta i consiglieri avrebbero  denunciato quelle che, secondo loro, erano violazioni di leggi e regolamenti da parte dell'amministrazione comunale. «Sul bilancio», spiegano, «per far sì che lo stesso sia in pareggio si dichiarano false cifre calpestando continuamente principi contabili fissati dalla normativa vigente, si sono affidati servizi senza gara dove il perdurare del contratto nel tempo produce costi per centinaia di migliaia di euro (assistenza per programma servizio tributi); si assegnano lavori senza rispettare le leggi in materia (manutenzione strade comunali) e molto altro ancora»

 

29/11/2011 12:12