Pescarese uccisa a New York, compagno di college super sospettato

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

2769

Pescarese uccisa a New York, compagno di college super sospettato
SPOLTORE. L’arresto potrebbe scattare tra poche ore. Mercoledì la salma di Rita torna a Spoltore, venerdì i funerali.

La salma di Rita Morelli arriverà giovedì mattina all'aeroporto di Fiumicino con un volo da New York. I funerali della ragazza spoltorese si terranno con tutta probabilità venerdì, e non sabato come precedentemente ipotizzato, nella chiesa di S.Panfilo. Tutto il paese si mobiliterà per stringersi attorno alla famiglia.

Intanto anche dal Consolato generale di New York confermano che, se non ci saranno ritardi nelle procedure di rimpatrio, la salma di Rita Morelli dovrebbe partire per l'Italia mercoledì. Ieri è arrivato il certificato di morte e oggi dovrebbe essere pronta l'autorizzazione al rimpatrio .

E in queste ore a New York le indagini per risalire al responsabile vanno avanti: l'autopsia a cui è stata sottoposta la 36enne ragazza ha riscontrato tracce evidenti di colluttazione con l'assassino, con reperti sotto le unghie di Rita e segni di strangolamento sul collo. Il dna del pazzo che ha ucciso il sogno americano di Rita, come dice il fratello della vittima, è dappertutto.

L'assassino si è ferito con un coltello, probabilmente da cucina, preso sul posto dopo la lotta con la vittima. Ma anche il coltello è sparito, insieme al computer di Rita «l'unica cosa di valore che poteva esserci in casa», aveva confermato il cugino Giorgio Morelli, che in questi giorni da Spoltore sta tenendo le fila dei contatti con gli inquirenti americani.

«In cuor mio aspetto la notizia dell'arresto da un momento all'altro, anche perché hanno tutti gli elementi per farlo: devono solo trovarlo. So che potrebbe essere banale, ma gli elementi ci sono», ha ribadito il giornalista al quale la polizia ha rivelato il nome del super sospettato. Lui aspetta in silenzio. La polizia di New York ha un nome, un cognome e un identikit della persona sospettata di aver ucciso la donna. E se il test del Dna confermerà le informazioni raccolte dagli agenti grazie ad alcuni vicini, entro le prossime ventiquattr'ore potrebbe scattare un arresto. Gli inquirenti si sono focalizzati su un compagno di corso all' Hunter College, che sarebbe anche l' ultima persona ad aver visto in vita Rita Morelli.

Secondo quanto riferito dai vicini della ragazza, il suo assassino la conosceva, ed è entrato nell'appartamento insieme a lei. «Sono stata a casa tutto il giorno, ma non ho sentito nulla. Ed è strano perché i muri sono davvero sottili», ha spiegato Sonia Soto, 32 anni. La donna ha visto Rita soltanto qualche ora prima che venisse uccisa.. La vicina avrebbe quindi avuto il tempo di osservare l'uomo che era con la ragazza e di cui ha fornito l'identikit alle autorità. Rita Morelli sarebbe stata trovata in una pozza di sangue poco dopo dal suo compagno, il ragazzo messicano di nome Fernando che lavorava insieme a lei al Café' Buon Gusto, nell'Upper East Side e con cui conviveva nella casa di Spanish Harlem.

Nel locale nessuno aveva capito che i due stavano insieme. «Rita era molto riservata, non parlava mai della sua vita privata. Quello che accadeva fuori di qui era un mistero per tutti», ha spiegato Giovanni, manager del ristorante. «Ha detto che non aveva tempo per una vita sociale o per un fidanzato, voleva solo studiare», ha aggiunto invece Alvaro Yunda, un altro cameriere del Café che conosceva molto bene la ragazza: «Per noi è stato quasi uno shock scoprire che lei e Fernando stavano insieme». «Era instancabile. Non ha mai saltato un giorno di lavoro, veniva qui anche quando era malata», ha detto ancora Yunda. I vicini dal canto loro continuano a collaborare con la polizia per fornire maggiori dettagli possibili sulle ultime ore della ragazza italiana. «Non l'ho mai vista con nessuno se non con il fidanzato», ha ribadito la proprietaria del B&N Condition Beauty Salon, che si trova di fianco al portone del palazzo dove viveva Rita Morelli.

29/11/2011 08:50