Stella Maris, Forza Nuova contro Testa: «lunga serie di bugie»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2608

Stella Maris, Forza Nuova contro Testa: «lunga serie di bugie»
MONTESILVANO. Da questa mattina militanti di Forza Nuova sono nuovamente davanti alla Stella Maris per esprimere il proprio dissenso nei confronti dell’operato dell’amministrazione provinciale.

«Il presidente Testa e parte della giunta», ricorda il segretario regionale del movimento di estrema destra Marco Forconi, prossimo candidato sindaco a Montesilvano, «avevano dichiarato il 7 giugno a tutti gli organi di stampa -anche con una certa enfasi- che in autunno si sarebbe svolto ‘Fuori Uso 2011’, cosa che, in realtà ed almeno per ora, non è avvenuta. Ci chiediamo, unitamente al bando saltato per mancanza di offerte proprio nel periodo pre-estivo di quest’anno, quale coefficiente di affidabilità può avere il presidente Testa dopo questa infelice serie di promesse mancate e che tipo di risposte intende dare, nel breve termine e nero su bianco, in merito alla destinazione provvisoria e finale della struttura fascista».

Nei mesi scorsi i militanti di Forza Nuova avevano occupato la struttura per denunciare «la sottrazione allo spreco ed all’inettitudine a favore della socialità». «Non cederemo di un solo centimetro», aveva annunciato Forconi «fino a quando non avremo risposte concrete da parte del presidente della Provincia di Pescara. Solo quando il tutto sarà ratificato, nero su bianco, toglieremo striscioni e bandiere e ce ne torneremo alle nostre case e famiglie. Sul posto era arrivato anche il presidente della Provincia Guerino Testa per ascoltare le ragioni della protesta. Era poi seguito lo sgombero ma anche le promesse. «Non le hanno mantenute», contesta oggi Forconi.

 

26/11/2011 11:29