La Provincia di Pescara fa acquisti e punta su chiese e abbazie

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1229

PESCARA. Testa e Cilli annunciano l’acquisizione di beni per arricchire il patrimonio storico, artistico, architettonico della provincia di Pescara

Il presidente della Provincia Guerino Testa, e l’assessore al Patrimonio Aurelio Cilli, stanno avviando le procedure per l’acquisizione di alcuni beni demaniali che possono essere trasferiti all’ente in base ad una norma in materia di federalismo municipale. La legge prevede “la possibilità per lo Stato, nell’ambito di specifici accordi di valorizzazione e dei conseguenti programmi e piani strategici di sviluppo culturale, di provvedere al trasferimento agli enti territoriali, dei beni e delle cose del demanio culturale indicati negli accordi di valorizzazione”. Grazie a questa opportunità l’amministrazione provinciale di Pescara accresce il proprio patrimonio storico-artistico favorendo lo sviluppo del territorio.

In particolare, sulla base delle segnalazioni fornite dall’esperto giuridico dell’Upi, su incarico della presidenza nazionale dell’Upi, la Provincia potrà avviare la procedura di acquisizione della Chiesa di San Bartolomeo (contrada San Bartolomeo – Carpineto della Nora), l’abbazia di San Clemente (contrada San Clemente – Castiglione a Casauria) e la Taverna ducale (via Capponi 13, Popoli).

Per questo la giunta provinciale, con l’approvazione della delibera del 17 novembre, attiverà d’ora in avanti tutte le procedure necessarie per l’acquisizione di questi beni immobili dall’Agenzia del demanio e dal Ministero dei Beni culturali.

«La Provincia – spiegano Testa e Cilli – una volta acquisiti i beni si adopererà per valorizzarli a vantaggio della collettività, magari attraverso la realizzazione di un polo culturale che rappresenti un’attrazione per il turismo locale e nazionale. Da parte dell’ente, poi, c’è la massima disponibilità a collaborare con il Comune di Castiglione a Casauria che si è già attivato per il trasferimento dell’abbazia». Soddisfazione per l’operazione promossa dalla Provincia è stata espressa anche dall’assessore Mario Lattanzio, consigliere al Comune di Popoli. Nei prossimi giorni l’esperto giuridico dell’Upi sarà a Pescara per un incontro in merito.

26/11/2011 08:56