Trasporto Gtm, «il 38 arriverà fino ai centri commerciali»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1108

SAN GIOVANNI TEATINO. Un servizio richiesto da molti che potrebbe collegare meglio la zona dei centri commerciali di Sn Giovanni Teatino.

«Manca solo il via libera definitivo della Regione Abruzzo, che non dovrebbe avere problemi, quindi entro la fine dell’anno la linea urbana del 38 sarà prolungata su via Po con capolinea nell’area dell’Ipercoop»: lo ha annunciato questo pomeriggio il presidente della Gestione Trasporti Metropolitani (Gtm), Michele Russo, intervenuto in un incontro, organizzato dall’amministrazione comunale, con i rappresentanti delle società di grande distribuzione presenti nel territorio cittadino.

Secondo il progetto della Gtm, saranno prolungate le corse del 38, che attualmente ha il capolinea all’interno dell’aeroporto d’Abruzzo, nelle ore centrali della giornata, quelle a più alta densità di shopping, e la società sta valutando anche la richiesta, pervenuta dal tavolo odierno, di prevedere speciali prolungamenti per permettere ai dipendenti dei centri commerciali di giungere sul posto di lavoro in autobus. Tra l’altro, il capolinea di via Po, che sorgerà su un terreno di proprietà pubblica, sarà utilizzato anche come un’area di scambio, con le linee che Arpa dovrebbe prolungare per collegare anche l’Ikea, la cui apertura è prevista per la prossima estate.

Soddisfatti il sindaco, Luciano Marinucci, l’assessore alle Attività Produttive, Federico Di Palma, e l’assessore ai Rapporti con gli Enti, Paolo Cacciagrano, che avevano già registrato, nel giugno scorso, la disponibilità dell’assessore regionale ai Trasporti, Giandonato Morra, che si era impegnato a dare il via libera al prolungamento delle linee del trasporto pubblico da e per i centri commerciali.

«La concretizzazione di questo accordo – ha commentato il sindaco Marinucci – è per noi motivo di soddisfazione: stiamo facendo di tutto per migliorare le condizioni nelle quali si viene ad operare nel nostro territorio e in un momento di crisi economica è importante dare più strumenti possibile ai cittadini ed agli imprenditori. Ho infine lanciato ai responsabili dei centri commerciali di via Po la proposta di unire le forze per realizzare un addobbo unico per le feste natalizie, che non interessi solo i piazzali dei singoli esercizi, ma anche la via d’accesso, che potrebbe diventare più accogliente e meno spoglia».

23/11/2011 07:33