Bacia e palpeggia una bimba e una commessa, in manette un pensionato di Penne

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2055

PENNE. Arrestato per violenza sessuale in flagranza di reato un 60enne pensionato di Penne responsabile di atti sessuali nei confronti di una bambina di 11 anni in attesa dello scuolabus e di una giovane commessa.

Questa mattina i Carabinieri di Penne diretti dal capitano Massimiliano Di Pietro hanno tratto in arresto A.D.E, 60enne pensionato per i reati di violenza sessuale ai danni di una bimba di 11 anni in attesa dello scuolabus e di una giovane commessa di un negozio del centro vestino. L'uomo, alle 8 di questa mattina si trovava nella piazzola di sosta degli scuolabus: ha avvicinato una bambina di 11 anni e con un gesto repentino l'ha afferrata baciandola e toccandola nelle parti intime. Poi è fuggito. Il fatto è stato notato da un passante che ha segnalato l'accaduto ai carabinieri. I militari hanno avviato subito le indagini e avviato le indagini. Ma nel frattempo il pensionato si era recato presso un esercizio commerciale di Penne dove ha tentato di afferrare e baciare una commessa.

Solo la pronta reazione della giovane ha impedito all'uomo di portare a compimento i suoi propositi. L'uomo stava per fuggire quando sono arrivati i carabinieri che lo hanno arrestato. I carabinieri hanno scoperto inoltre che proprio la stessa persone era il responsabile di un altro analogo episodio di violenza verificatosi nel pomeriggio di venerdì scorso all’interno di un supermercato della città. In quel caso la vittima era una giovane 20enne sorpresa alle spalle e costretta a baciare il malfattore.

L’arrestato è stato ristretto presso la casa circondariale di Pescara a disposizione dell’autorità giudiziaria.

 17/11/2011 14.13