RICERCA

Izsam in Angola per vigilanza veterinaria informatizzata

Prevista apposita formazione del personale addetto

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

46

Izsam in Angola per vigilanza veterinaria informatizzata

TERAMO. "Lotta alle zoonosi: progetto integrato di salute pubblica": questo il nome del progetto di cooperazione triennale in Angola, iniziato nell'agosto del 2014, che vede l'Istituto zooprofilattico sperimentale dell'Abruzzo e del Molise (Izsam) impegnato sul campo in attivita' tecnico-scientifiche e di formazione. Nell'ambito di tale progetto l'Oie, l'Organizzazione Mondiale della Sanita' Animale, ha evidenziato la mancanza di un sistema di gestione informatizzato come una delle maggiori carenze dei servizi veterinari angolani.

Pertanto il personale dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Abruzzo e del Molise sta provvedendo all'informatizzazione dei dati per migliorare la programmazione e la gestione delle attivita' di vigilanza veterinaria.

E lo sta facendo mediante l'utilizzo di un software predisposto dal Centro Elaborazione dati dall'Izsam sulla base delle schede di raccolta dati in vigore in Angola. In questo momento si sta procedendo all'implementazione del registro informatizzato delle aziende sottoposte a vigilanza veterinaria sia nella Huila che a Benguela, le due Provincie interessate dal progetto.

E' stata prevista, quindi, un'apposita formazione del personale addetto, attraverso il "training on the job", in due sessioni che si sono tenute il 20 novembre nella Provincia della Huila e il 24 novembre nella Provincia di Benguela.

Patrizia Parodi, delegata dell'Izsam in Angola, in collaborazione con i colleghi angolani e con esponenti della Fao, ha predisposto anche alcuni materiali divulgativi destinati agli alunni delle scuole elementari: brochure su una corretta alimentazione, la rabbia, l'echinococcosi-idatidosi e le febbri emorragiche che verranno diffuse nelle prossime attivita' di sensibilizzazione in programma.