SALUTE

Usa, da alcune vitamine in pillola, più rischi di avere il cancro

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1991

Usa, da alcune vitamine in pillola, più rischi di avere il cancro


WASHINGTON. Attenzione alle vitamine ed ai supplementi vitaminici in pillola: invece che migliorare la salute, potrebbero aumentare i rischi di tumore. Parola di Tim Byers, direttore della ricerca sul cancro all'università del Colorado, che ha dedicato gli ultimi 20 anni a studiare gli effetti delle vitamine sintetizzate in laboratorio.
Dai risultati di 12 diverse indagini in materia, che hanno coinvolto più di 300.000 persone, Byers ha osservato come l'uso di una serie di supplementi sia possibilmente associato ad un aumento dei casi di alcuni tipi di cancro: è il caso del betacarotene collegato ad un incremento del tumore dei polmoni. Ma anche - ha detto lo scienziato al meeting annuale dell'american Association per la ricerca sul cancro in corso a Philadelphia - del selenio, associato a tumori della pelle.
Quanto agli uomini che assumono vitamina E, essi evidenzierebbero un aumento dei pericoli di tumore della prostata. Acido folico e vitamina B presi in eccesso, aumenterebbero invece le probabilità di cancro del colon.
Byers ha invitato ad assumere le vitamine in pillola con cautela: «Penso che la gente dovrebbe almeno prenderne in misura non superiore a quella che si può assorbire tramite la dieta».