IL FATTO

Teramano arrestato in Brasile per pedofilia: colto in flagrante con una 15enne

I vicini di casa allertano la polizia e scatta il blitz

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3117

Teramano arrestato in Brasile per pedofilia: colto in flagrante con una 15enne



RIO DE JANEIRO.  Un italiano, Umberto Cerqueti, 54 anni originario della provincia di Teramo, è stato arrestato con l'accusa di pedofilia a Maceiò, capitale dello Stato brasiliano di Alagoas (nord-est).
Lo rendono noto i media locali. Agenti di polizia, che in quel momento stavano per compiere un blitz anti-droga dentro un edificio, si sono insospettiti dopo aver visto l'uomo entrare in uno degli appartamenti con una 15enne.
Al loro arrivo, le forze dell'ordine hanno sorpreso già nudi entrambi: l'uomo è finito in manette in flagranza di reato. Secondo quanto appurato in seguito dagli inquirenti, Cerqueti avrebbe fatto varie promesse alla minorenne in cambio di rapporti sessuali. La ragazza è stata ascoltata in commissariato nella condizione di vittima e liberata in seguito. La cattura dell'italiano è avvenuta quasi casualmente.
Gli agenti del Gecoc (Gruppo statale di lotta alle organizzazioni criminali) in realtà da un mese stavano sorvegliando due brasiliani del posto dediti allo spaccio di stupefacenti e arrestati nell'occasione: in un appartamento adiacente a quello occupato da Cerqueti, sono infatti stati rinvenuti 1,5 kg di marijuana, 300 grammi di cocaina e ingenti somme di denaro.
La denuncia di alcuni vicini ha poi fatto scattare le manette per altre quattro persone, tutti colombiani, alloggiati nello stesso stabile: per loro l'accusa stavolta è di aggiotaggio.
Le notizie sull’accaduto non sono state ancora comunicate al console italiano a Recife, Angelo Maria Bicciré che ha aggiunto che Cerqueti «non risulta iscritto negli elenchi dei residenti in Brasile».
Secondo le prime informazioni Cerqueti, commercialista e imprenditore, sarebbe nato a Cellino Attanasio e andrebbe spesso in vacanza in Brasile.

CERQUETI SCARCERATO
Intanto è stato subito scarcerato Cerqueti, commercialista con studio a Montesilvano, ha lasciato il carcere di Maceiò dove era stato ristretto lunedì sera dalla “Policia Federal” brasiliana.
Non sono noti al momento i dettagli dell’arresto e neppure quelli della scarcerazione: le indagini sono in corso e l’avvocato ancora non ha avuto modo di visionare gli atti del procedimento.
Non si conoscono ulteriori particolari né sviluppi della vicenda.  
(aggiornamento 28 febbraio 2015)

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

DIFFIDA-RETTIFICA-REPLICA-CANCELLAZIONE.pdf