MUSICA E FOLKLORE

Abruzzo. La banda del Giappone vince il festival di Giulianova

Seconda la Lituania e terza la Polonia

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3307

Abruzzo. La banda del Giappone vince il festival di Giulianova




GIULIANOVA. In un'atmosfera di grande festa si è chiusa ieri sera la XV edizione del Festival Internazionale delle Bande Musicali di Giulianova.
  La cerimonia di premiazione, che si è svolta in Piazza Buozzi a Giulianova Paese, a partire dalle ore 21.00, è stata preceduta dalla grande parata sul Lungomare di Giulianova, dove le 24 bande hanno sfilato in mezzo a due ali di folla. Madrina d’eccezione Miss Italia 2013 Giulia Arena che ha salutato tutti dal palco delle autorità.
Il premio di rappresentanza del Presidente della Repubblica è stato vinto dalla Waseda Setsuyo Marching Band del Giappone, che ha vinto anche il Trofeo Città di Giulianova in oro impreziosito da smalti ceramici creato e offerto dal Maestro Orafo Luigi Valentini di Giulianova. La banda nipponica ha inoltre vinto una litografia in ricordo dell’artista giuliese Laura Giansante offerta da Salvatore Marino.  Un riconoscimento che ha premiato la preparazione musicale del gruppo e le coreografie interpretate dalle 50 studentesse, tutte giovanissime che hanno al loro attivo già dieci titoli di competizioni nazionali.
Il Trofeo Città di Giulianova in argento, per il secondo posto, offerto dal maestro orafo Valentini, è andato invece alla Youth Brass Band Jovaras della Lituania. Il Maestro della Banda ha vinto anche il premio come miglior Direttore d’Orchestra e il premio Amat al miglior musicista di Tamburo.  
Terzo posto infine per la banda  Orkiestra Deta Zwolen della Polonia che ha vinto il Trofeo città di Giulanova in Bronzo offerto dal maestro orafo Luigi Valentini. L’orchestra inoltre è stata premiata per il miglior mazziere.
La Giuria popolare ha incoronato al primo posto la banda del Giappone, al secondo posto il gruppo Muzica Apelor e Magic Star della Romania e al terzo posto la Banda Orchestra Poggio Bustone dell’Italia.
La Banda del Giappone ha inoltre vinto il premio come migliore Banda giovanile (Trofeo Anbima nazionale)  e si è classificata prima anche nella categoria Marching Band.

A consegnare i premi nella splendida Piazza Buozzi di Giulianova Alta, piena all’inverosimile c'erano il Sindaco di Giulianova Francesco Matromauro, il Vice Sindaco Gabriele Filipponi, l’Assessore Nausica Camela, l’ex Vice Prefetto Salvatore Marino,  il Presidente dell’Ente Porto Paolo Vasanella,  il responsabile di Union Turismo Alfonso Aloisi e il Giornalista Rai Umberto Braccili.
Alla Fanfares of Lviv and Majorettes Feyeriya dell’Ucraina è andato il premio come migliore Banda con Majorettes.  Il premio come migliore banda italiana è stato assegnato all’Associazione culturale Giuseppe Verdi di Sestu (Sardegna) .
Alla Banda La Velocissima di Rignano Flaminio è andato il premio come migliore banda folcloristica  ele francesi  di Monpellier hanno  vinto il premio come miglior gruppo di Majorettes .
La Fascia di Miss Festival, realizzata a mano da Lidia Di Matteo,  e il gioiello “Presentosa”  realizzato dalla Maestra Orafa Serena Schiavi, sono stai assegnati dal pubblico  alla direttrice della banda romena Muzica Apelor,  Inga  Postulachia.