SOCIAL

Facebook apre la caccia ai bulli

Iniziativa in collaborazione con Telefono Azzurro e Save the Children

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6463

Facebook apre la caccia ai bulli




ROMA. Facebook lancia in Italia la piattaforma di prevenzione contro il bullismo in collaborazione con Save the Children Italia e Telefono Azzurro, due associazioni strategiche nell'ambito della sicurezza online dei minori.
«E' il risultato di un lavoro iniziato tre anni fa e nato con l'obiettivo di aiutare le persone a usare Facebook in modo sempre più consapevole e sicuro», spiega il social network.
Da oggi ogni persona che segnalerà un episodio di bullismo su Facebook verrà automaticamente indirizzato alla nuova piattaforma, dove troverà consigli su cosa fare e come comportarsi. Il progetto «vuole essere un punto di riferimento non soltanto per i giovani ma anche per gli adulti, ai quali vengono forniti suggerimenti su come avviare conversazioni difficili su questi temi».
«La migliore risposta al bullismo e al cyberbullismo è garantire a ragazzi e ragazze spazi e opportunità per farsi parte attiva nel contrasto di questo grave fenomeno. È necessario un impegno congiunto dei giovani, delle famiglie, della scuola, delle istituzioni e delle aziende per produrre risultati significativi e di lungo periodo», dice Raffaela Milano, responsabile Programmi Italia-Europa di Save the Children Italia.
«È indispensabile che fin dai primi passi mossi in rete i ragazzi apprendano ad esercitare il proprio senso critico, a comportarsi in modo pro-sociale, ad evitare i rischi e a chiedere aiuto. La sinergia tra aziende tecnologiche e terzo settore, anche nella ricerca di buone prassi e nella formazione, rappresenta un passo importante per la tutela dei ragazzi online», aggiunge Ernesto Caffo, Presidente di Telefono Azzurro e ordinario di Neuropsichiatria infantile presso l'Università di Modena e Reggio Emilia.
«La tutela della sicurezza dei ragazzi che utilizzano la nostra piattaforma è una delle nostre massime priorità», conclude Laura Bononcini, Head of Policy Facebook Italia. La piattaforma è stata creata dagli ingegneri di Facebook e dallo Yale Center for Emotional Intelligence. E' accessibile in Italiano direttamente dal link www.facebook.com/safety/bullying.