INDUSTRIA

Thales Alenia Space a L'Aquila: una nuova "casa" per le attività spaziali

Lavoreranno 300 ingegneri e tecnici specializzati

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3624

Thales Alenia

Thales Alenia




L’AQUILA. A quattro anni dal terremoto, che aveva reso inagibile il vecchio stabilimento, a soli due anni dalla posa della pietra del nuovo stabilimento, Thales Alenia Space ha inaugurato oggi a L’Aquila uno dei più sicuri e moderni stabilimenti d’Europa per le attività spaziali.
Vi lavoreranno oltre 300 tra ingegneri e tecnici specializzati e sarà il principale sito in Italia di produzione elettronica per lo Spazio. L’investimento è stato pari a 42 milioni di euro.
«Questo stabilimento è il simbolo di una rinascita industriale in un territorio al quale siamo profondamente legati» ha detto con soddisfazione Elisio Prette, presidente e amministratore delegato di Thales Alenia Space Italia: «Al contempo rappresenta il proseguimento di un cammino nell’alta tecnologia, con nuove opportunità e nuove ambizioni industriali che pongono la nostra azienda in assoluto primo piano nel comparto spaziale europeo».
Il complesso industriale è di oltre 16.000 mq tra laboratori, camere pulite e uffici, pensato per garantire la massima sicurezza a quanti vi lavorano e risponde ai più severi criteri antisismici previsti dalla nuova normativa in materia.

‘TRASLOCO’ SENZA INTERROMPERE ATTIVITA’
La nuova struttura accoglierà non solo la produzione storica di Thales Alenia Space, ma anche nuove linee produttive dedicate in particolare alla realizzazione di antenne satellitari Sar, leggere e di grandi dimensioni. Il nuovo complesso produttivo, basato su elevati standard qualitativi e una forte integrazione con la città, è stato fortemente voluto da Thales Alenia Space ed e', a tutti gli effetti, un modello di riferimento per le ricostruzioni industriali in Italia.
Il trasferimento dei 307 dipendenti dai siti temporanei al nuovo sito industriale, già avviato a metà novembre, sarà completato entro i primi mesi del 2014. Tale processo sarà ultimato senza mai interrompere le attività produttive al fine di garantire la massima attenzione ai programmi e ai clienti.

ANTENNE, COMPUTER DI BORDO ED ESPLORAZIONE DELLO SPAZIO
Nello stabilimento si svolgono attività di sviluppo tecnologico, di industrializzazione dei prodotti, nonché la completa produzione di equipaggiamenti elettronici, ibridi, antenne e strutture in materiale composito per una vasta applicazione nello spazio.
Una delle principali caratteristiche dello stabilimento aquilano è la produzione di circuiti elettronici ad alta integrazione che vengono realizzati all’interno di linee di produzione dedicate e qualificate dall’agenzia spaziale europea. Le unità elettroniche che vengono prodotte in questo stabilimento equipaggiano centinaia di satelliti in orbita attorno alla terra e numerose sono state utilizzate per l’esplorazione scientifica del sistema solare. A L’Aquila infatti sono state prodotte funzioni vitali di moltissime missioni per l’esplorazione di Saturno (Cassini) Marte (Mars Express) Giove (Juno) Venere (Venus Express) Mercurio oltre che per l’osservazione dell’universo, del sole e della terra. Parte importante dell’attività riguarda la produzione di computer di bordo ed unità digitali.
Le aree produttive sono state progettate in maniera riconfigurabile, secondo criteri di lean design, per ottenere flussi di lavoro continui e soddisfare le più diverse esigenze di variazione di volume di produzione e tecnologiche. In termini di risparmio energetico, il sito vanta sistemi di recupero termico e di materiali costruttivi che, oltre a soddisfare criteri generali di ecosostenibilità, minimizzano le dispersioni termiche.

«PUNTIAMO SULL’ABRUZZO»
Il vertice di Thales Alenia Space, sia a livello nazionale che internazionale, ha ribadito l'impegno dell'azienda a dare peso ancora maggiore alla sede aquilana. Un investimento sull'industria aerospaziale italiana ma, soprattutto, una scommessa sul futuro dell'Abruzzo. Il vertice di Thales Alenia Space, sia a livello nazionale che internazionale, ha ribadito l'impegno dell'azienda a dare peso ancora maggiore alla sede aquilana.

TUTTI I NUMERI
57.000 mq: la superficie del nuovo complesso industriale
16.000 mq: l’intera area logistico/produttiva
4000 mq di uffici
4500 mq camere pulite per produzione di apparati spaziali
7500 mq di laboratori, magazzini e altre aree tecniche