TELEFONIA

Telefonia Europa, nuovo taglio per tariffe roaming: -36%

Tagli anche per chi va in Croazia: bolletta 10 volte meno cara

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4050

Telefonia Europa, nuovo taglio per tariffe roaming: -36%



BRUXELLES. Nuovo taglio dei costi del roaming nell'Ue a partire dal primo luglio, quando grazie alle nuove regole europee ci sarà un ulteriore riduzione della bolletta per chi viaggia, che scende sino al -36% per il traffico dati, ormai sempre più popolare con tablet e smartphone.
E i costi saranno esponenzialmente ridotti - 15 volte in meno per navigare su internet e 10 volte in meno per le chiamate - anche per chi andrà in vacanza in Croazia, che proprio dal primo luglio sarà il 28esimo paese dell'Ue e che si adeguerà immediatamente alle nuove tariffe fissate da Bruxelles.
E' dal 2007 che la Commissione Ue sta progressivamente obbligando le compagnie telefoniche a ridurre i costi per i cittadini Ue che si spostano in un altro stato membro per chiamate ricevute ed emesse, sms e traffico dati. Dopo sei anni di interventi Ue, i costi sono stati complessivamente ridotti di ben l'80%. Nel dettaglio, da lunedì prossimo le nuove tariffe di roaming nell'Ue prevedono un massimo di 45 centesimi per megabyte più Iva addebitati per Kilobyte utilizzato (-36% rispetto a ora), le chiamate effettuate costeranno non più di 24 centesimi al minuto più Iva (-17%), quelle ricevute 7 centesimi al minuto più Iva (-12,5%) e gli sms 8 centesimi più Iva (-11%).
L'anno prossimo, al primo luglio 2014, è già prevista un'ulteriore sforbiciata dei prezzi del roaming, che si ridurranno ancora di più della metà per il traffico dati (20 centesimi per megabyte). L'obiettivo di Bruxelles, ha annunciato la commissaria Ue all'agenda digitale Neelie Kroes a fine maggio, è quello di arrivare a eliminare del tutto i costi del roaming, presentando una proposta legislativa in questo senso entro Pasqua dell'anno prossimo.