ECONOMIA

Walter Tosto sbarca in Australia, commessa da 15 mln di dollari

Ricavi consolidati 2012 previsti: 90 milioni

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

7145

Luca Tosto

Luca Tosto

CHIETI. Il leader della caldareria per Oil&Gas (ricavi consolidati 2011: 85 milioni) sbaraglia la concorrenza internazionale e si aggiudica una commessa del colosso statunitense (Bechtel Oil, Gas and Chemicals, Inc. di Houston).

Sono due gli ordini per la fornitura complessiva di sei apparecchi che andranno a far parte del progetto Wheatstone LNG, nell’Australia occidentale. Il valore della commessa, in totale, è di circa 15 milioni di dollari.
L’impianto sarà sviluppato ed operato dalla Chevron Australia Pty. Ltd. e, una volta completato, diventerà il più grande al mondo, capace di processare 15 milioni di tonnellate l’anno di LNG, cioè gas naturale liquefatto. Ciò trasformerà l’Australia nel secondo esportatore mondiale di LNG; nell'arco di un decennio, poi, il Paese potrebbe diventare il più grande esportatore mondiale, davanti al Qatar.
Il gas naturale liquefatto-LNG si ottiene sottoponendo il gas naturale, dopo opportuni trattamenti di depurazione e disidratazione, a successive fasi di raffreddamento e condensazione. Il prodotto che ne deriva si presenta come un liquido inodore e trasparente, costituito da una miscela composta prevalentemente da metano e quantità minori di etano, propano, butano ed azoto. La tecnologia della liquefazione, che permette di ridurre il volume specifico del gas di 600 volte in condizioni standard, consente a costi competitivi lo stoccaggio ed il trasporto di notevoli quantità di energia in spazi considerevolmente ridotti.
Spiega l’amministratore Luca Tosto: «Per Bechtel realizzeremo gli apparecchi ritenuti più critici ai fini del processo dell’impianto – due Heavies Removal Column, due Ethylene Surge Drums e due Heavies Removal Column Feed Separator – tutti in acciaio inossidabile e, in alcuni casi, con uno spessore del mantello della misura record di 171 millimetri».
Il Gruppo Walter Tosto si è aggiudicato la commessa battendo ancora una volta le principali concorrenti mondiali del settore; con questo ordine ha portato avanti un rapporto già consolidato con la Bechtel di Houston, che ha progettato e realizzerà il tratto onshore di questo importante progetto. Bechtel è oggi una delle più grandi Società di ingegneria e costruzione del mondo, con oltre 50.000 dipendenti, un fatturato di circa 30 miliardi dollari e una presenza in 50 Paesi.
Grazie a questo nuovo incarico Walter Tosto riconferma la sua preminenza sullo scenario mondiale. «Un altro successo reso possibile dai nostri costanti investimenti nella ricerca e in nuove tecnologie», sottolinea l’au. Negli ultimi tre anni il Gruppo teatino ha investito 40 milioni di euro, mentre i dipendenti sono passati da 350 a 500. Secondo le previsioni del management, questa ulteriore espansione all’estero consentirà al Gruppo di superare la soglia dei 90 milioni di euro di ricavi nel 2012.