MONDO

Nasa: taxi nello spazio. Parte la ricerca dei progettisti

Richiesti partner per costruire navicelle spaziali

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2947

Nasa: taxi nello spazio. Parte la ricerca dei progettisti
USA. Taxi spaziali per 400 milioni di dollari. La Nasa punta su un nuovo servizio che traghetterà gli astronauti da e verso la Stazione Spaziale Internazionale.


«Siamo alla ricerca di progettisti», ha dichiarato Ed Mango, direttore del programma Crew della NASA, in un briefing al Kennedy Space Center martedì scorso.
Le imprese che vorranno concorrere, fa sapere la Mango, «hanno tempo fino a maggio 2014 per presentare i loro progetti integrati da testare e poi lanciare presumibilmente entro il 2017. La Nasa progetta di investire dai 300 milioni di dollari ai 500 milioni di dollari per ciascuna delle imprese che collaborerà al progetto.
«Nel caso di più partner»,dice Mango, «pensiamo che il massimo di prevedere 400 milioni di dollari ciascuno».
Su un punto la Nasa è chiara: i taxi dovranno dimostrare sono di raggiungere una quota di almeno 230 miglia e di rimanere in orbita per almeno tre giorni oltre ad essere in grado di trasportare almeno quattro persone.
I problemi di trasporto degli astronauti per la centrale Nasa si presentano dallo scorso anno. In seguito al ritiro di navette spaziali dagli Stati Uniti, la Russia ha monopolizzato il settore investendo più di 100 miliardi dollari. Oggi, la Russia carica anche i passeggeri della NASA con navicelle che volano circa 240 miglia sopra la Terra.
Dal 2010, la NASA ha investito un totale di 365,5 milioni dollari per implementare la sua tecnologia aerospaziale (130.900.000 $ in Boeing, 125,6 milioni dollari in aziende del Sierra Nevada e $ 75 milioni in tecnologie per l'esplorazione dello spazio, o SpaceX). Boeing sta sviluppando una capsula, chiamata CST-100 che vola su un razzo Atlas 5 e mira a velocizzare gli spostamenti nello spazio mentre le aziende del Sierra Nevada stanno sviluppando un veicolo alato chiamato Dream Chaser che assomiglia ad una navicella spaziale in miniatura.