Madonna del Passo, il Comune "passa" i terreni alla Parrocchia

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1458

AVEZZANO. Passa nelle mani della Parrocchia Madonna del Passo l'area adiacente la chiesa che ospita la scuola materna, l’ex centro bocciofilo e il centro diurno degli anziani.

L'atto di cessione gratuita dei 4.820 metri quadrati nel quartiere di Borgo Pineta siglato dal Comune con il parroco Don Vincenzo De Mario porta alla meta un lungo iter in cammino dal primo dopoguerra, quando l'allora sacerdote acquistò un terreno per la ricostruzione della casa del Signore rasa al suolo.

Fu quello il primo passo verso la realizzazione di un complesso parrocchiale con annesse strutture ad alta valenza socio-ricreative per giovani e anziani, autorizzate dal Ministero del Lavoro e dal Commissario di Governo unitamente al trasferimento del terreno adiacente alla Parrocchia, ma con un “vizio d'origine”: quei terreni erano gravati da uso civico. Il problema emerso con la pubblicazione del piano di verifica demaniale del Comune di Avezzano, avvenuta nel giugno del 2003, ora è stato superato.

«E' stato un lavoro lungo e laborioso”, affermano il sindaco Antonio Floris e l'assessore all'urbanistica Filomeno Babbo, “ma alla fine siamo riusciti a sbrogliare la matassa e a consegnare quell'area alla Parrocchia che vi ha realizzato le strutture socio-ricreative, un polo di aggregazione importante per la popolosa comunità di Borgo Pineta».

La macchina amministrativa del Comune si mise in moto il 10 marzo del 2004 quando il Consiglio Comunale avviò l'iter, seguito dall'ok della Regione alla sclassificazione di alcuni terreni demaniali ricadenti in varie zone della città, tra i quali risultavano inclusi le aree occupate in parte dalla Chiesa Madonna del Passo, in località Borgo Pineta. Ora quei terreni sono stati consegnati ufficialmente alla Parrocchia Madonna del Passo.

04/10/2011 14.44