Droga: tentano fuga e picchiano poliziotto, arrestati due marocchini

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1673

AVEZZANO. Non si sono fermati al posto di blocco, poi sono andati a sbattere con la macchina contro un palo, poi è scattata una colluttazione con i poliziotti.

E' finita ieri sera in modo rocambolesco l'avventura di due spacciatori marocchini ad Avezzano. Abdelilah Badi e Mohamed Douma, 23 e 27 anni, sono stati infatti arrestati ieri dai poliziotti al termine di una operazione di prevenzione e repressione dei reati legati al consumo e allo spaccio di sostanze stupefacenti. I giovani marocchini, a bordo di una Audi hanno inserito la retromarcia per fuggire e disfarsi nel frattempo della sostanza stupefacente. La fuga si è interrotta temporaneamente con lo schianto dell'autovettura contro un palo.

Ma i due non si sono dati per vinti: il passeggero ha tentato nuovamente di fuggire a piedi, ma è stato bloccato da uno degli agenti con una colluttazione che ha causato il ferimento dell'operatore di polizia: al Pronto Soccorso è stato giudicato guaribile in 15 giorni.

Nel frattempo il connazionale ha ingranato nuovamente la marcia dell'autovettura in direzione di un altro agente, desistendo dall'intento di investirlo soltanto dopo l'esplosione in aria, a scopo intimidatorio, di un colpo d'arma da fuoco da parte di un altro operatore della Squadra Anticrimine. L' autovettura è stata bloccata e l'uomo, braccato, ha iniziato una seconda colluttazione; bloccati i marocchini, si è proceduto alle perquisizioni personali e domiciliari che hanno consentito il sequestro di circa 10 grammi di cocaina, opportunamente suddivisa in dosi pronte allo spaccio.

I due marocchini, di cui uno non in regola con il permesso di soggiorno, sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e per resistenza a Pubblico Ufficiale, e rinchiusi presso la Casa Circondariale di Avezzano.

 09/09/2011 11.54