Favoreggiamento immigrazione. Permessi di soggiorno a 9 mila euro: due in manette

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1087

L'AQUILA. Sono state arrestate alle prime ore di questa mattina due persone per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

Le richieste d'arresto sono state avanzate dal sostituto procuratore della Procura de L'Aquila, David Mancini, e disposte dal gip Marco Billi. I due arrestati sono accusati di aver favorito l’ingresso illegale nel territorio italiano e della permanenza in condizioni di illegalità sul territorio nazionale.

Le indagini espletate hanno consentito di dimostrare che, in relazione a plurimi e reiterati episodi, i due hanno procurato l’ingresso sul territorio nazionale di extracomunitari dietro pagamento di 9.000€ per ciascun immigrato, sfruttando istanze di nulla osta relative ai flussi migratori 2008 presentate a nome di un’ azienda agricola della Marsica.

Le false attestazioni riguardanti la disponibilità ad assumere sono state di per sé idonee ad ottenere i visti di ingresso, grazie ai quali gli stranieri hanno potuto oltrepassare la frontiera in modo formalmente lecito.

In realtà si è dimostrato che la sussistenza dei presupposti richiesti dalla legge per la valida emissione del visto d’ingresso è stata, in numerosi casi, attestata falsamente.

Maggiori dettagli saranno forniti in tarda mattinata.  

21/06/2011 11.09