Bimba colpita da meningite torna a casa

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2052

PESCASSEROLI. C'è l'ha fatta: dopo quasi un mese in ospedale la piccola abruzzese colpita da meningite è tornata a casa.

Un mese duro e difficile per la piccola e la sua famiglia ma oggi possono tutti tirare un sospiro di sollievo perchè la piccola è stata dimessa dall'ospedale Bambin Gesù di Roma ed è tornata a casa.

Dopo le analisi dei giorni scorsi è arrivata anche la conferma che non sono stati riportati danni neurologici.

Già nei giorni scorsi i medici, seppure ritenendo prematuro sciogliere la prognosi, avevano confermato un leggero miglioramento del quadro clinico.

L'odissea della piccola è cominciata il 29 maggio quando ha cominciato ad avvertire strani sintomi.

I genitori hanno pensato ad una intolleranza alimentare poi dopo due giorni si sono rivolti alla guardia medica in quanto la febbre era sempre alta e la bambina aveva una scarsa reazione agli stimoli.

E' stato proprio il medico a disporre il ricovero presso l'ospedale di Avezzano. Subito dopo però la bimba è stata trasportata in elicottero al Bambin Gesù di Roma.

Lì è stato effettuato il prelievo di liquido spinale e diagnosticata l'infezione da meningococco di tipo B. Oggi il ritorno a casa.

20/06/2011 12.00