Spara contro gruppo di giovani, un arresto ad Avezzano

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1235

AVEZZANO. Una lite che poteva trasformarsi in tragedia ma è finita con l'arresto di un giovane.

La situazione è precipitata in pochi istanti e una lite tra ragazzi si sarebbe potuta trasformare in pochi secondi in una carneficina.

In manette è finito un uomo di 25 anni, originario di Santo Domingo ma residente a San Pelino. Ed è proprio lì che stava per accadere il dramma: il giovane, pistola in pugno, ha cominciato a sparare all'impazzata contro un gruppo di coetanei.

Nessun ferito. Poi il domenicano è scappato, è tornato a casa sua e gli altri giovani lo hanno raggiunto. Lì, affacciato ad una finestra, ha continuato a sparare. Sul posto sono arrivati i carabinieri che hanno bussato all'appartamento del giovane e dopo una perquisizione approfondita hanno rintracciato la pistola: il caricatore era vuoto ed era rimasto un unico colpo in canna.

La pistola, una colt 45, aveva la matricola abrasa e l'uomo non aveva un regolare porto d'armi. Per questo è stato arrestato per porto e detenzione illegale di arma clandestina, per minaccia aggravata e per esplosioni pericolose.

Fuori dall'abitazione i militari hanno trovato un bossolo ma anche un foro vicino ad una colonna con l'ogiva ancora conficcata nel cemento.

Per puro caso, fortunatamente, non ci sono stati feriti o morti. 06/05/2011 10.50