Canistro dedica due strade cittadine alle vittime del terremoto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

959

CANISTRO. “via 6 aprile 2009” e “via Daniela Visione” sono le due nuove strade all’interno del centro abitato di Canistro dedicate alle vittime del tragico sisma del 6 aprile 2009.

La proposta di intitolare le due strade alle vittime del terremoto rientra nell’ambito delle iniziative dell’Amministrazione Comunale di Canistro e si giustifica con la «volontà di non disperdere il ricordo ed il significato culturale racchiuso in un evento tragico che ha segnato profondamente il territorio e gli abitanti della provincia dell’Aquila».

“via 6 aprile 2009” vuole ricordare tutte le vittime del terremoto dell’Aquila ed «essere monito per le future generazioni a non dimenticare la pericolosità di un evento naturale che, se non trova preparate con la prevenzione le persone che abitano i nostri territori, può portare gravi danni e lutti», spiegano dall’amministrazione comunale.

“via Daniela Visione” vuole ricordare la giovane madre aquilana deceduta nel tragico sisma insieme ai suoi bambini, che ricoprì, in anni precedenti il sisma, il ruolo di segretario comunale del Comune di Canistro e che è ricordata con affetto dagli abitanti e dal personale del Comune.

«La cerimonia di intitolazione delle due nuove strade», dice il sindaco di Canistro Angelo Mariani – si svolgerà alle 10.30 di domenica 1 maggio, all’ingresso del paese, con due momenti, uno iniziale per commemorare tutte le vittime del terremoto, un secondo che ci vede particolarmente coinvolti, per commemorare Daniela Visione , già segretario comunale nel nostro comune che tanto ha fatto all’interno dell’amministrazione comunale. Gli inviti a presenziare le intitolazioni - conclude il Sindaco - sono stati inviati al Prefetto dell’Aquila ed al Sindaco dell’Aquila».

Alla cerimonia è prevista la presenza di una delegazione della Fondazione 6 aprile per la vita e dei familiari di Daniela Visione.

28/04/2011 12.46