L'IMPREVISTO

Aeroporto Preturo: zero passeggeri, volo annullato

La Xpress annuncia collegamenti con Sardegna e Sicilia

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2851

Aeroporto Preturo: zero passeggeri, volo annullato





L’AQUILA. Check in vuoto, zero passeggeri, nemmeno un bagaglio da imbarcare.
Era un aeroporto fantasma ieri lo scalo aquilano che sta tentando con tutte le sue forze di prendere il volo. Ma i risultati non sono quelli sperati. Ieri mattina ennesima doccia gelata: il volo Twin Jet che avrebbe dovuto portare i passeggeri aquilani a Milano è stato annullato. Motivo: non c’erano passeggeri da imbarcare. Un brutto colpo dopo il viaggio inaugurale di lunedì scorso quando a volare erano stati in tre. Ma almeno quattro giorni fa l’aereo era atterrato e a Malpensa.
Sempre ieri Xpress, la società di gestione dello scalo, ha annunciato la cancellazione di altri voli, quello previsto nella giornata di oggi e quelli del 2 giugno, 9 giugno e 14 luglio «per valutazioni commerciali in concomitanza delle festività nazionali italiane e francesi».
La Xpress non vuole arrendersi. Da mesi il vento non è di quelli favorevoli e l’amministratore delegato della società Giuseppe Musarella recrimina «gli atteggiamenti disfattisti di chi, nonostante gli impegni economici sostenuti finora, continua a diffondere notizie tendenziose e false che pregiudicano gli sforzi di chi crede nelle potenzialità di un territorio che grazie all’aeroporto potrà, finalmente, uscire dall’isolamento ed affacciarsi all’Europa sfruttando le enormi potenzialità turistiche sino ad oggi inespresse».
Insomma la società ci crede nonostante manchino segnali rassicuranti. La Xpress fa anche sapere che fino ad oggi «ha trovato interlocutori molto più propositivi e disposti ad investire nel territorio provenienti da fuori Regione piuttosto che all’interno dell’Abruzzo».
A breve dovrebbe esserci una «importante novità», spiega la società «ci sono trattative in corso per l’attivazione di nuovi collegamenti estivi per la Sardegna e la Sicilia con voli a partire da 80 euro a tratta». Le mete dovrebbero essere quelle di Palermo e Olbia e in questo modo almeno nel periodo estivo lo scalo potrebbe animarsi un po’. Ma l’accordo non è ancora concluso e le vicende passate hanno insegnato che è meglio non sbilanciarsi prima del tempo.