Estorsione ad imprenditore, arrestato rom ad Avezzano

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2164

AVEZZANO. Tentata un’estorsione di 2.000 euro ad un imprenditore marsicano. I finanzieri di Avezzano lo arrestano in flagranza.

 

Arrestato dalle Fiamme Gialle di Avezzano M.V., di 44 anni, rom di avezzano, colto in flagranza di reato mentre incassava 1.950 euro in contanti, frutto di un’estorsione posta in essere in danno di un imprenditore marsicano.

La vittima, vessato dalle minacciose richieste si è rivolto alla Guardia di Finanza che ieri è entrata in azione. I militari hanno fotocopiato le banconote che la vittima avrebbe poi consegnato in contanti all’estorsore, secondo le pretese di quest’ultimo.

All’incontro hanno assistito anche i finanzieri che, al passaggio di denaro avvenuto all’interno dell’autovettura della vittima, sono intervenuti ed hanno proceduto al fermo, nonostante il suo tentativo di sbarazzarsi delle banconote gettandole a terra.

Successivamente all’arresto le Fiamme Gialle hanno perquisito l’abitazione dell’estorsore, rinvenendo e sottoponendo a sequestro una pistola scacciacani priva del relativo tappo rosso previsto dalla normativa vigente in materia di armi, 38 proiettili un telefono cellulare utilizzato per contattare la vittima. La fiducia nelle forze dell’ordine e la collaborazione dell’imprenditore è stata quindi decisiva ed ha consentito, ancora una volta, di rompere il muro di omertà, permettendo di acquisire elementi probatori schiaccianti in danno dell’estorsore che e’ anche risultato pregiudicato per numerosi precedenti specifici.

Negli ultimi dieci mesi, la guardia di Finanza di Avezzano ha eseguito ben 10 arresti per episodi di estorsione ed ha denunciato a piede libero altre 5 persone procedendo al sequestro di centinaia di cambiali, assegni, computer, telefoni cellulari ed autovetture di grossa cilindrata.

16/09/2010 15.28