L'IMPRESA

Impresa da guinness, in bici a Campo Imperatore poi la scalata del Corno Grande

L’impresa di Andrea Daprai, domenica prossima

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4669

Impresa da guinness, in bici a Campo Imperatore poi la scalata del Corno Grande




BUCCHIANICO. Il recordman Andrea Daprai tenta una nuova impresa per entrare nel Guinness dei primati.
L’atleta al suo attivo ha già altri record nello scalare il Monte Bianco ed altre vette alpine ma adesso la nuova sfida ha dell’incredibile.
Domenica partirà in bici da Bucchianico, 375 metri sul livello del mare e arriverà a Campo Imperatore coprendo una distanza di circa 100 km (60 km di salita e 4000 m di dislivello). Successivamente proseguirà a piedi per scalare la vetta occidentale del Corno Grande (2912 m slm) dove, giungendo ai piedi del crocifisso, apporrà una targa commemorativa intitolata a San Camillo de Lellis.
Successivamente l'atleta ripercorrerà all'indietro il medesimo percorso per tornare a Bucchianico, il tutto entro un tempo massimo complessivo di 10 ore.
L’iniziativa è nata dall'amicizia tra Andrea Daprai e il Bike Team di Bucchianico che un anno fa aveva invitato l'atleta trentino come testimonial di un convegno intitolato " lo sport è vita".


La bellezza del paesaggio abruzzese e la figura di San Camillo De Lellis, hanno fatto il resto. San Camillo nativo di Bucchianico definito Gigante della carità, per essere stato promotore nel 1600 di una nuova scuola di carità verso i malati, innovatore e fautore di un nuovo modello di assistenza ospedaliera, è oggi patrono della sanità civile e militare e dell'Abruzzo, l'ordine camilliano, da lui fondato, assiste oggi i malati in tutti e cinque i continenti e Bucchianico, con il Santuario e la sua casa Natale è la culla spirituale di questo Gigante.
«Essere qui e sentirsi come a casa», ha detto l’atleta al sindaco Mario Di Paolo, «è per me già un record perchè la vittoria più bella è l'affetto e l'amicizia di persone semplici che mi hanno valorizzato e sostenuto come non mai, all'ombra di un personaggio, come San Camillo che sono sicuro mi proteggerà in questa impresa»
L’iniziativa rientra nelle celebrazioni dell’apertura dell’Anno Giubilare del 4° centenario della nascita in cielo di San Camillo, apertura che avverrà il 14 luglio proprio a Bucchianico e che vedrà la presenza di Camilliani provenienti dai 5 continenti.