Scanno, evacuate cinque abitazioni nei pressi del lago

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1853

SCANNO. Le piogge incessanti degli ultimi giorni hanno provocato danni anche nella zona del lago di Scanno, dove cinque abitazioni sono state evacuate.

Nuovi problemi dopo quelli registrati in diverse zone della Marsica, che hanno costretto i Vigili del fuoco a intervenire nel territorio del lago per mettere in sicurezza gli edifici e la popolazione residente.

Ieri, infatti, il livello del lago è salito paurosamente, tanto che i Vigili del fuoco hanno disposto l’evacuazione di cinque abitazioni. In realtà soltanto uno degli edifici era ‘occupato’ da un medico della zona che, però, solo saltuariamente risiede nei pressi del lago. Per il resto si tratta di abitazioni che ospitano i villeggianti soprattutto d’estate, e che al momento dello sgombero erano vuote. Tra le strutture evacuate, infine, c’era un chiostro che dovrebbe riaprire ad aprile, quando il lago di Scanno diventa meta frequentata dai turisti.

A provocare l'aumento del livello delle acque, che in alcuni punti hanno invaso la strada provinciale che gira attorno al lago, sono state le abbondanti piogge delle ultime ore e lo scioglimento stagionale delle nevi.

I Vigili del fuoco del compartimento provinciale de L’Aquila hanno emesso l’ordinanza di sgombero sia perché l’acqua aveva raggiunto i piani terra delle abitazioni, che si trovano proprio in prossimità delle rive del lago, sia per motivi precauzionali. Le fondamenta delle strutture, a continuo contatto con l’acqua, infatti, potrebbero aver subito danni e non sono da escludere conseguenze peggiori, che potrebbero mettere a rischio la stabilità degli edifici.

Nella zona si sono registrati problemi anche sulla strada 487 che da Sulmona sale fino a Passo Godi a causa di una piccola frana che si è verificata all'altezza di Anversa degli Abruzzi.

La situazione al momento è in via di miglioramento anche in conseguenza del miglioramento delle condizioni climatiche. E’ stata risolta la situazione relativa alla viabilità sulla strada 487, dove ieri mattina alcuni automobilisti sono rimasti bloccati perché la carreggiata era ostruita da fango e pietre, mentre resta in allerta il livello del lago di Scanno, tenuto sotto controllo dai Vigili del fuoco.

d.d.c. 19/03/2011 10.44