Massa d’Albe con il porta a porta supera il 70%

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1313

MASSA D'ALBE. Mentre in tutta la Marsica si discute con fervore sulla necessità di avviare i servizi di raccolta differenziata porta a porta, in alcuni Comuni il futuro è già una realtà.

Nel Comune di Massa D’Albe il porta a porta festeggia il primo anno dall’attivazione, con strepitosi risultati sia in termini quantitativi che in termini di qualità del servizio.

La conversione del vecchio sistema a cassonetti stradali nel nuovo sistema domiciliare, ha permesso il riciclaggio circa 343 tonnellate di rifiuti contro le sole 140 smaltite in discarica, con una percentuale che si attesta stabilmente attorno al 71%.

Con la nuova tipologia di servizio ogni rifiuto ha trovato la sua naturale collocazione: le materie plastiche, la carta, il vetro, i metalli sono stati avviati al circuito Conai; l’umido e i rifiuti da giardino sono stati trasformati in prezioso concime nell’impianto Aciam di Aielli; gli elettrodomestici dismessi hanno raggiunto gli impianti di trattamento del circuito Raee.

«Formidabile è stata la risposta della popolazione residente», dicono dal Comune, che si è mostrata sensibile e ben disposta a collaborare con Aciam S.p.a. gestore del servizio. «Grazie agli interventi scolastici, alle riunioni pubbliche, ai punti informativi e all’affissione di avvisi, locandine e manifesti, la comunicazione con le utenze è stata continuativa e quanto mai proficua».

In un periodo in cui il costo di smaltimento in discarica ha raggiunto livelli insostenibili, a causa della mancanza di un impianto comprensoriale che costringe i camion dell’immondizia ad interminabili viaggi della speranza verso il vastese o addirittura il Molise, Il Comune di Massa ha potuto ammortizzare le spese, contenendo gli aumenti per i cittadini seppur necessari, rispetto ad altri comuni dove non è stato attivato il servizio di raccolta differenziata porta a porta;

Ne è convinto l’Assessore all’Ambiente Edoardo Addari secondo il quale «la scelta di investire nel porta a porta si è dimostrata vincente e oggi tutti noi cittadini di Massa d’Albe possiamo beneficiare di un servizio comodo, puntuale, efficiente e godere di un ambiente urbano più decoroso e salutare».

A partire dal prossimo martedì, presso gli info-point tenuti da Aciam S.p.A., inizierà la distribuzione della fornitura annuale di sacchetti in mater-bi per il rifiuto organico e buste in polietilene per gli imballaggi in plastica. Per maggiori informazioni chiamare il numero verde 800-22.04.03 oppure consulater il sito dell'Aciam.

 19/02/2011 8.44