San Pio delle Camere, Centro polifunzionale donato in fumo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1775

SAN PIO DELLE CAMERE.  Oltre 4 ore di lavoro per domare le altissime fiamme che si sono sprigionate. Una decina di squadre di vigili del fuoco al lavoro senza sosta.

 Ammonta a circa 400 mila euro la stima dei danni del rogo che nella tarda mattinata ha distrutto il centro polifunzionale a San Pio delle Camere, costruito dopo il terremoto nella frazione di Castelnuovo.

Oggi la struttura avrebbe dovuto ospitare una mostra. Le colonne di fumo generate dalle fiamme si vedevano a decine di chilometri di distanza. Con tutta probabilita' l'incendio e' stato scatenato da un corto circuito, probabilmente dovuto da un sovraccarico di energia elettrica utilizzata per alimentare delle stufe per riscaldamento.

Nonostante l'intervento massiccio di squadre di vigili del fuoco (6 unità) per il centro polifunzionale che ospitava anche una chiesa ed un'area ludica non c'e' stato nulla da fare.

Le fiamme si sono subito propagate su tutta l'area, minacciando anche i 13 moduli abitativi provvisori (Map), i cui occupanti sono stati fatti evacuare per precauzione. La struttura era stata donata, a fine agosto del 2009, al comune di San Pio, dal comune di Segrate, in provincia di Milano. Sull'incidente e' stata aperto un fascicolo al momento contro ignoti con l'accusa di incendio colposo.

05/02/2011 19.01