Consorzio Industriale Avezzano, dipendenti senza stipendi. Appello alla politica

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1747

AVEZZANO. Ad oggi non sono state ancora pagate le retribuzioni di dicembre e la tredicesima dei dipendenti del Consorzio per lo Sviluppo Industriale di Avezzano.

Nonostante ripetute rassicurazioni quasi giornaliere, raccontano i lavoratori, l'organo amministrativo non ha ancora liquidato il dovuto. Ed il futuro si prospetta sempre più nero. «A seguito della legge regionale 4 del 19 marzo del 2009», spiegano i dipendenti, «i consorzi per lo Sviluppo abruzzesi sono stati commissariati in vista di una totale riforma. Ma di questa riforma, che viene sbandierata da quasi due anni, non c'è traccia».

Secondo chi lavora presso il consorzio, infatti, fino ad ora la Regione avrebbe diffuso solo alcune bozze che presentano aspetti «molto discutibili» sul piano attuativo e «lontano da qualsiasi approvazione definitiva e quindi applicabile».

Dal consorzio aquilano ci si chiede quanto tempo bisognerà ancora aspettare. «Questa riforma dov'è?»

Nell'attesa di lamenta una «indifferenza» della Regione che starebbe creando gravi disagi anche alle aziende insediate oltre che al personale del consorzio stesso.

«Abbiamo anche atteso, invano», raccontano ancora i dipendenti, «che il presidente e l'assessore delegato fornissero un cenno di riscontro alle ripetute sollecitazioni scritte, anche solamente per il recupero di notevoli crediti vantati anche verso la Regione stessa, che potessero aiutarci a sopravvivere».

Adesso i lavoratori chiedono un intervento urgente di tutte le coalizioni politiche.  

18/01/2011 17.47