Ospedale Avezzano, da Celano l'appello ai comuni della Marsica

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2590

CELANO. Carlo Cantelmi, capogruppo “Unitinsieme per Celano” chiede «una forte presa di posizione da parte di tutti i comuni della Marsica» per evitare la ventilata soppressione del reparto di Neurochirurgia dell'Ospedale Civile di Avezzano.

Il Consiglio Comunale di Celano già quindici giorni fa ha approvato una mozione proposta proprio dal gruppo di Cantelmi a sostegno della unità operativa di Avezzano che impegna tutte le forze poltiche ed i rappresntati istituzionali del territorio. La mozione ha impegnato in primo luogo il sindaco di Celano nonché Senatore e Coordinatore regionale della PDL, Piccone, a profondere ogni sforzo in tal senso. «Il Consiglio comunale», continua Cantelmi, «ha approvato la proposta quasi all'unanimità se si eccettuano gli incomprensibili voti di astensione del sindaco e del vice sindaco.

Ebbene, noi chiediamo innanzitutto, nel rispetto di quanto deliberato, quali sono, in concreto, le azioni che il primo cittadino di Celano sta ponendo in essere per scongiurare la chiusura ed apportare le necessarie modifiche al piano sanitario regionale. Piccone», continua il consigliere, «purtroppo, in Consiglio Comunale non solo si astenuto ma si è dichiarato anche sostanzialmente contro la mozione con motivazioni che noi assolutamente non condividiamo; tutto ciò, però non può esimerlo dal darsi da fare sulla base di una delibera che di fatto lo impegna sostanzialmente ma anche formalmente per la difesa del territorio e della salute dei cittadini marsicani».

Per questi motivi il gruppo sollecita tutti i comuni della Marsica, in primo luogo Avezzano, ad approvare la mozione «in modo da dare grande forza a questa difficile ma fondamentale battaglia e bene hanno fatto a tal riguardo anche i consiglieri comunali del Pd di Avezzano a chiedere un incontro urgente con il sindaco Floris che, a quanto è dato comprendere, ha preso a cuore come è giusto e doveroso da parte sua questo problema».

 14/10/2010 8.48