ISTRUZIONE

Maturità: oggi si comincia con scritto di Italiano

Giannini a studenti, niente alcol e stop a ripassi dopo le 21

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

56

Maturità: oggi si comincia con scritto di Italiano

ROMA. Ci siamo. Comincia la Maturità 2016. La prima prova scritta, quella di Italiano, uguale per tutti gli indirizzi, è in calendario per domattina, dalle 8.30.

Per i ragazzi il solito ventaglio di scelte: analisi del testo, redazione di un articolo di giornale/saggio breve, tema di argomento storico, tema di ordine generale. Sei ore a disposizione per lo svolgimento con la possibilità di consultare il vocabolario. Confermato l'uso del Plico telematico per l'invio delle tracce (la password per decriptarlo sarà comunicata domattina) e ribadito il divieto di utilizzo di cellulari e apparecchiature elettroniche. Al mezzo milione di 18/19enni che sta per affrontare il più temuto esame del percorso scolastico (quest'anno si registra un tasso di ammissione del 96%) il ministro Giannini, oltre al rituale "in bocca al lupo" ha fatto oggi alcune raccomandazioni per una vigilia il più possibile serena: "non dovete bere alcolici e non dovete ripassare. Avete tempo fino all'ora di cena" per dare un'occhiata ai libri "poi si chiude. E dormite il più possibile". "Domani mi vorranno più bene dopo avere letto le tracce" ha assicurato durante una videochat e sollecitata dai giovani intervistatori ("ci dia qualche indizio, un colore..") il ministro ha suggerito: "Verde. E' dappertutto". Il colore della speranza, ma c'è da giurare che tra i maturandi è subito scattata la caccia a possibili tracce che abbiano in qualche modo a che fare con questo colore. Sono 503.452 (487.476 interni e 15.976 esterni) gli studenti impegnati quest'anno nell'esame. Da giorni rincorrono il toto-tracce. Umberto Eco, i 70 anni della Repubblica, l'Isis e i diritti degli omosessuali, sono i temi in pole position. Ma si scommette anche su temi come l'immigrazione, Shakespeare, il 70mo anniversario del voto alle donne. "Anche quest'anno abbiamo voluto un plico semplificato, senza troppi allegati, per far sì che davvero ogni ragazzo possa riflettere ed esprimere se stesso. Ogni studente, domani, troverà una traccia vicina alla propria sensibilità" ha assicurato il ministro. In tanti passeranno comunque la notte in bianco. Secondo una web survey di Skuola.net, il 37% dei ragazzi andrà a letto presto (o almeno ci proverà) mentre il 35%, al contrario, ha già deciso che cercherà di distrarsi uscendo un po'. Più insicuro quel 20% che racconta di avere l'intenzione di passare la sera prima sui libri cercando di assorbire più nozioni possibili fino a tardi. Non manca un piccolo 8% che non si sposterà dal pc nella speranza di trovare online qualche indiscrezione last minute sulle tracce. Ma i temi scelti dal ministro a inizio maggio sono blindatissimi. Le tracce informatiche - spiega un video pubblicato sul profilo Facebook del Miur - sono depositate nella "struttura tecnica informatica" a cui si accede solo attraverso "una porta blindata" e bloccata da un "codice segreto". Domani le prove partiranno da qui e arriveranno a tutte le scuole.