AL VOTO

Si vota il 5 giugno in oltre 1300 Comuni in Italia, 72 in Abruzzo

ballottaggio il 19 giugno. Alle urne a Roma, Milano, Napoli, Torino, Cagliari, Trieste

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1102

elezioni

ROMA. E’ ufficiale: per il rinnovo dei sindaci e dei consigli comunali di oltre 1300 comuni italiani nelle Regioni a statuto ordinario la data stabilita stasera con decreto dal ministro dell'Interno Alfano è il 5 giugno, con il turno di ballottaggio fissato per le due settimane successive, il 19 giugno.

 Nelle Regioni "speciali", si voterà sempre il 5 e il 19 giugno (ballottaggio), anche in Sicilia, in Sardegna e in Friuli Venezia Giulia; in Trentino Alto-Adige le elezioni sono state indette per l'8 maggio, in Valle d'Aosta, il 15 maggio. Sono circa 1370 i comuni interessati al voto, di cui oltre 1100 appartenenti a Regioni ordinarie e 190 a Regioni a statuto speciale.

Tra le novità, il fatto che saranno eletti i primi sindaci di ventisette nuovi comuni istituiti nel 2016 mediante processi di fusione amministrativa. Si voterà in 7 capoluoghi di regione: Bologna, Cagliari, Milano, Napoli, Roma, Torino e Trieste e 26 comuni capoluogo di provincia. Il comune più piccolo alle elezioni è Morterone (LC), che conta soltanto 38 abitanti. In Friuli Venezia Giulia si rinnoveranno le amministrazioni di 29 Comuni, in Sicilia quelle di 28 comuni, in Sardegna andranno al voto 101 amministrazioni comunali. In Valle d'Aosta si vota per il solo comune di Ayas. Per l'inizio della presentazione delle candidature alla carica di sindaco e delle collegate liste di candidati alla carica di consigliere comunale, bisognerà attendere il 30mo giorno antecedente la votazione.

 

C'è tempo per questa presentazione fino al 29mo giorno che precede la data del voto; dunque gli interessati devono presentare liste e candidature tra il 6 e il 7 maggio, dalle ore 8 del 6 alle ore 12 del 7/5. Nel Lazio ci sarà da rinnovare il consiglio a Latina, mentre in Liguria ci sarà Savona; tra i comuni in Lombardia spiccano, oltre a Milano, anche Varese; Isernia in Molise; Novara e Torino in Piemonte.

Nella lista anche Brindisi in Puglia, Cagliari, Carbonia, Olbia e Villacidro in Sardegna, Grosseto in Toscana e Bolzano in Trentino Alto Adige. Al voto la capitale, dove la sfida è già scattata tra i candidati al Campidoglio. Tra le grandi città la sfida è anche a Cosenza e Crotone in Calabria; Benevento, Caserta, Napoli e Salerno in Campania, Bologna, Ravenna e Rimini in Emilia Romagna e poi ancora Pordenone e Trieste in Friuli.


Al voto andranno 25 comuni della provincia di Chieti:
Archi (sindaco uscente Silvia Spinelli), Carunchio (sindaco uscente Gianfranco D’Isabella), Casacanditella (Giuseppe Erminio D'Angelo), Casalanguida (Andrea Ricotta), Casalbordino (Remo Bello), Casoli (Sergio De Luca), Celenza sul Trigno, Colledimacine (Graziano Di Berardino), Dogliola (Rocco D'Adamio), Fara San Martino (Giuseppe Di Rocco), Fraine (Vincenzina Di Iorio), Francavilla al Mare (Antonio Luciani), Lama dei Peligni (Antonino Amorosi), Lanciano (Mario Pupillo), Lentella (Carlo Moro), Pennadomo, Pietraferrazzana (Pierino Liberatore), Quadri (Saverio Calabrese), Rocca San Giovanni (Giovanni Enzo Di Rito), San Giovanni Teatino (Luciano Marinucci), San Martino sulla Marrucina (Luciano Giammarino), Sant'Eusanio del Sangro (Raffaele Verratti), Scerni (Giuseppe Pomponio), Tufillo (Marco Monaco), Vasto ( Luciano Antonio Lapenna).


Nella provincia aquilana si rinnoveranno invece 29 consigli comunali:
Alfedena (sindaco uscente Massimo Scura), Bisegna (sindaco uscente Amedeo Di Lorenzo), Calascio (sindaco uscente Antonio Vincenzo), Campotosto (Antonio Di Carlantonio), Canistro (Antonio Di Paolo), Capitignano (Maurizio Pelosi), Carapelle Calvisio (Domenico Di Cesare), Castelvecchio Calvisio, Cerchio (Gianfranco Tedeschi), Civita d'Antino (Sara Cicchinelli), Civitella Roveto (Raffaelino Tolli), Cocullo (Nicola Risio), Fossa (Antonio Gentile), Ofena (Mauro Castagna), Ortona dei Marsi (Manfredo Eramo), Ortucchio (Federico D'Aulerio), Ovindoli (Pino Angelosante), Pereto (Bruno Ranati), Prezza (Ludovico Iannozzi), Rivisondoli (Roberto Ciampaglia), Roccaraso (Francesco Di Donato), San Vincenzo Valle Roveto (Giulio Lancia), Scontrone (Ileana Schipani), Scurcola Marsicana (Vincenzo Nuccetelli), Secinaro (Clementina Graziani), Sulmona, Tagliacozzo (Maurizio Di Marco Testa), Tornimparte (Umberto Giammaria), Villalago ( Fernando Gatta).


Sono 11 i Comuni al voto in provincia di Pescara:
Civitella Casanova (sindaco uscente Marco D'Andrea), Collecorvino (sindaco uscente Antonio Zaffiri), Cugnoli (sindaco uscente Lanfranco Chiola), Manoppello (Gennaro Matarazzo), Penne (Rocco D'Alfonso), Pescosansonesco (Nunzio Di Donato), Picciano (Vincenzo Catani), Popoli (Concezio Galli), Sant'Eufemia a Maiella (Francesco Crivelli), Serramonacesca (Franco Enrico Marinelli), Tocco da Casauria (Luciano Lattanzio).


Sono 7, infine, i Comuni della provincia di Teramo:
Basciano (sindaco uscente Paolo Paolini), Bellante (sindaco uscente Mario Di Pietro), Castellalto (sindaco uscente Vincenzo Di Marco), Colonnella (Leandro Pollastrelli), Cortino (Gabriele Minosse), Pietracamela, Roseto degli Abruzzi (Enio Pavone).