L'INIZIATIVA

Giornate Fai, sabato e domenica alla scoperta di 25 luoghi magici d’Abruzzo

Si conta di superare le 15 mila presenze

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

542

Giornate Fai, sabato e domenica alla scoperta di 25 luoghi magici d’Abruzzo




ABRUZZO. Nei giorni di sabato 19 e domenica 20 marzo più di 8,5 milioni di italiani invaderanno l’Italia per conoscere e scoprire luoghi di solito inaccessibili e per coglierne gli aspetti più nascosti e inediti nei quali riconosciamo la nostra identità e che rappresentano una ricchezza comune fieramente condivisa e salvaguardata: tra chiese, palazzi, borghi, cantine, aree archeologiche, castelli, giardini, circoli, convitti, taverne, riserve naturali, testimonianze di archeologia industriale, oltre 900 visite straordinarie a contributo libero in 380 località in tutte le regioni verranno aperte e raccontate al pubblico.

Le giornate Fai di Primavera sono il più importante evento di piazza dedicato ai beni culturali che hanno il compito di far abbracciare l’Italia con gli occhi e con il cuore per “riconoscersi, convivere e condividere”, per vivere la gioia della cultura, per sentirsi parte della grande comunità che ama il proprio Paese e difende le proprie ricchezze, per essere attori protagonisti e non spettatori passivi.
«Con l’apertura al pubblico di 25 luoghi in Abruzzo e di 11 in Molise, così straordinari – spiega il delegato Fai Abruzzo e Molise Massimo Lucà Dazio – contiamo di superare le oltre 15 mila presenze dello scorso anno quando registrammo, consolidando una tendenza sempre crescente nelle precedenti edizioni, una grande partecipazione di giovani e di famiglie per due giornate dedicate alle bellezze più nascoste delle due regioni».
«A guidare i visitatori saranno i giovani volontari e gli apprendisti Ciceroni – continua Massimo Lucà Dazio – che racconteranno la storia di tanti luoghi di grande importanza storico-artistica prima ignorati e nascosti, che sono testimonianza della nostra civiltà e della nostra vita quotidiana orgoglio della nostra terra ricca di bellezze. Questo sarà possibile grazie all’impegno dei delegati e dei tanti volontari FAI e grazie alla collaborazione con Comuni, Province, Enti religiosi e privati cittadini».

Tra le aperture speciali riservate agli iscritti in Abruzzo ci sono l’ Eremo di San Venanzio a Raiano, la Chiesa del Purgatorio ei suoi inestimabili affreschi a Carunchio, la Taverna Ducale a Popoli e le catacombe a Castelvecchio Subequo.

E poi ancora le cantine storiche Pietrantonj di Vittorito, la casa natale di Corradino D’Ascanio a Popoli, il castello di Gagliano Aterno, Palazzo Martucci a Canosa Sannita o i saloni storici di rappresentanza della prefettura di Chieti.

Per l’elenco completo delle aperture delle Giornate FAI consultare il sito www.giornatefai.it oppure telefonare al numero 02 467615270. Con un touch si potrà inoltre scaricare dagli store di Google e Apple l’app gratuita delle Giornate FAI di Primavera. Facile e intuitiva, l’app riconoscerà la vostra posizione e vi saprà indicare in mappa i luoghi più vicini da visitare. Due gli hashtag da utilizzare #giornatefai e #faicambiarelitalia

I fondi raccolti durante le Giornate FAI di Primavera saranno impiegati per gli scopi statutari della Fondazione e in particolare per la manutenzione dei Beni FAI aperti al pubblico.