CONSUMI

Gas e luce, nel 2016 risparmio medio di 57 euro

-1,2% elettricità -3,3% gas, tagli 1 mld in 2016. Avanti riforme

Redazione Pdn

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

299

LUCE E GAS

ROMA. Doppio ribasso per le bollette dell'energia: -1,2% l'elettricità, -3,3% il gas, con un risparmio per la 'famiglia tipo' che l'Autorità per l'Energia calcola complessivamente in 57 euro nei 12 mesi. Con l'aggiornamento per il primo trimestre 2016, un inizio d'anno significativo perchè rappresenta il "crocevia" per l'applicazione di diverse riforme dell'Authority, il calo dei prezzi all'ingrosso della "materia energia" (con le quotazioni delle commodity energetiche attese ancora in calo per i prossimi mesi) ha sostenuto una riduzione delle tariffe che, complessivamente per gas e elettricità, "per il 2016 vale circa un miliardo". Risparmi "consistenti", sottolinea l'Autorità, "stimabili per il solo settore elettrico nel 2016 nell'ordine di circa 700 milioni". "Ottima notizia dopo gli incomprensibili aumenti di ottobre", commenta l'Unione Nazionale Consumatori che incalza il Governo: "In ogni caso è giunto il momento che abbassi le imposte, in particolare sul gas, dato che pesano per il 37,69% sul prezzo finale. Decisamente uno sproposito".

Anche per Federconsumatori "finalmente una diminuzione dei prezzi" ma è "eccessiva l'imposizione fiscale sulle bollette, bisogna intervenire per ridurre la spesa energetica delle famiglie più vulnerabili". L'effetto del percorso di riforme, che per l'Autorità complessivamente già determina risparmi concretamente incorporati anche nell'ultimo aggiornamento delle tariffe, per il Codacons nasconde il rischio di rincari per molti consumatori: "Bene" i tagli ma, avverte, "i risparmi saranno cancellati dal nuovo sistema di calcolo tariffario che entrerà in vigore il prossimo 1 gennaio" e che "premierà chi consuma più energia a discapito di quegli utenti che finora avevano goduto di agevolazioni: se da un lato la riduzione delle tariffe comporterà un risparmio medio di circa 60 euro annui dall'altro la nuova fatturazione porterà un aggravio di spesa di circa 100 euro su base annua per il 75% degli utenti italiani".

Nel cosiddetto "anno scorrevole" a cui si fa riferimento per l'impatto annuo delle tariffe del primo trimestre 2016 (1° aprile 2015- 31 marzo 2016), calcola l'Autorità, "per l'elettricità la spesa per la famiglia-tipo sarà di circa 505 euro, con un calo dell'1,4%" rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente; "Per il gas la spesa della famiglia tipo per lo stesso periodo sarà di circa 1.093 euro, con una riduzione del -4,4%", da qui il risparmio complessivo di 57 euro nei 12 mesi. Intanto, sottolinea l'Authority, "l'inizio 2016 inoltre si pone come crocevia di applicazione di diverse riforme dell'Autorità, dal nuovo periodo di regolazione elettrico alla nuova bolletta 2.0, dalla remunerazione più selettiva delle infrastrutture ai primi passi della roadmap dell'Autorità verso l'uscita dalle Tutele di prezzo, passando attraverso la 'liberazione' del vettore elettrico, quello ambientalmente più sostenibile tra tutti i vettori energetici diffusi, dai vincoli derivanti da un passato che ne minavano la par condicio rispetto agli altri vettori".