CONCORSI PUBBLICI

Banca d’Italia: concorso per 65 coadiutori

Scadenza per le iscrizioni il 17 dicembre

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1738

Banca d’Italia: concorso per 65 coadiutori

ROMA. C’è tempo fino alle 18 del prossimo 17 dicembre per presentare la domanda di partecipazione ad un bando della Banca d’Italia che mette a concorso 65 posti da coadiutori.

La sede di lavoro verrà stabilita all’atto della nomina ed è facoltà del vincitore rinunciarvi nel caso in cui non gradisca la destinazione.

Per partecipare al bando è necessario essere in possesso di laurea specialistica/magistrale o del vecchio ordinamento in economia e commercio; economia politica; statistica; matematica; fisica; giurisprudenza; scienze politiche; scienze dell’amministrazione; scienze internazionali e diplomatiche; altra laurea a esso equiparata o equipollente per legge,  e averla conseguita con un punteggio di almeno 105/110 o una votazione equivalente.

E’ consentita la partecipazione anche ai possessori di titoli di studio conseguiti all’estero o di titoli esteri conseguiti in Italia con votazione corrispondente ad almeno 105/110, riconosciuti equivalenti, secondo la vigente normativa. L’età massima del candidato dovrà essere di 40 anni, elevata di un anno per i coniugati e di un anno per ogni figlio fino a un massimo di 2 anni; elevato di 5 anni nei confronti di vedovi o vedove di dipendenti della Banca d’Italia deceduti in attività di servizio.

Come si legge nel bando i 65 posti di lavoro saranno così distribuiti: 20 Coadiutori con orientamento nelle discipline economico-aziendali, da destinare in via prevalente alle attività di vigilanza sul sistema bancario e finanziario, a livello centrale e territoriale, e di risoluzione e gestione delle crisi; 10 Coadiutori con orientamento nelle discipline economico-finanziarie, da destinare in via prevalente alle attività connesse con i mercati, i sistemi di pagamento e l’attuazione della politica monetaria; 3 Coadiutori con orientamento nelle discipline giuridiche, da destinare alle attività di procurement; 10 Coadiutori con orientamento nelle discipline giuridiche, per le esigenze delle Segreterie tecniche dell’Arbitro Bancario Finanziario; 5 Coadiutori con orientamento nelle discipline economico-aziendali e/o giuridiche, per le esigenze dell’Unità di Informazione Finanziaria per l’Italia; 7 Coadiutori con orientamento nelle discipline giuridiche; 7 Coadiutori con orientamento nelle discipline matematico-finanziarie; 3 Coadiutori con orientamento nelle discipline statistiche.

La selezione prevede una prova scritta e una prova orale, anche un test di preselezione se le domande supereranno le 2.500 unità. 

Il testo integrale del bando di concorso, con l’indicazione delle materie delle prove d’esame e le modalità di candidatura online, è disponibile sul sito internet della Banca d’Italia.