IL PROGETTO

Nucleare: Sogin, prorogato bando progetto parco tecnologico

Al 15 gennaio 2016. E' rivolto a professionisti e studenti

Redazione Pdn

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

90

Nucleare: Sogin, prorogato bando progetto parco tecnologico

 

ROMA. Prorogato al 15 gennaio 2016 il bando di concorso 'Officina Futuro' per il parco tecnologico. Lo annuncia Sogin, la società responsabile dello smantellamento degli impianti nucleari italiani e della gestione dei rifiuti radioattivi, che ha anche il compito di localizzare, realizzare e gestire il parco tecnologico e il deposito nazionale.

Il concorso, rivolto sia a professionisti che a studenti, punta «a raccogliere le migliori proposte architettoniche del futuro parco tecnologico che sorgerà all'interno del deposito nazionale, l'infrastruttura di superficie dove saranno sistemati i rifiuti radioattivi provenienti dalle attività di medicina nucleare, industriali e di ricerca e dagli impianti nucleari italiani, oggi in fase di smantellamento».

 Il parco tecnologico - viene spiegato - sarà «un centro di ricerca e formazione a livello internazionale dedicato, in particolare, a studi nel campo dello smantellamento degli impianti nucleari, della gestione dei rifiuti radioattivi e della salvaguardia ambientale».

 Obiettivo di 'Officina Futuro' è acquisire un "modello d'intervento" per la sua realizzazione. Nella categoria professionisti saranno premiati i 10 migliori modelli di intervento, con un premio di 50 mila euro al vincitore e un premio di 20 mila euro ciascuno ai restanti 9. Per la sezione studenti alle 5 migliori idee di "proposta di intervento" sarà riconosciuto un rimborso spese di 1.000 euro ciascuno. I progetti vincitori di entrambe le sezioni saranno esposti durante la consultazione pubblica per la localizzazione del deposito nazionale e parco tecnologico; fase che si avvierà quando, ottenuto il nulla osta dai ministeri dello Sviluppo economico e dell'Ambiente, Sogin pubblicherà sul sito (www.depositonazionale.it) la Carta nazionale delle aree potenzialmente idonee, insieme con il progetto preliminare.