IL FATTO

Il Polo Automotive si racconta a Milano in occasione dell’Expo a Casa Abruzzo

Ranalli: «Il nostro modello per vincere le sfide globali»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

65

Il Polo Automotive si racconta a Milano in occasione dell’Expo a Casa Abruzzo

SANTA MARIA IMBARO. I prossimi 2 e 16 luglio il Polo di Innovazione Automotive sarà a Milano per presentare i dati sull’economia abruzzese e le soluzioni eco-smart attivate.

L’occasione è quella dell’Expo 2015, la location quella della sede della Regione Abruzzo, Casa Abruzzo, nel cuore del quartiere Brera.

Il Polo si racconterà in due distinti eventi, portando all’attenzione di organizzazioni, personalità e stampa nazionale e specializzata, i dati sull’economia abruzzese, relativamente al settore automotive, e i progressi compiuti nella ideazione e progettazione di veicoli leggeri eco-smart.

«Dopo aver lavorato per sei anni in silenzio – ha sottolineato in proposito il presidente del Polo, Giuseppe Ranalli - cercando di creare le condizioni, le occasioni e le opportunità per lo sviluppo del settore automotive e meccatronica abruzzese, vogliamo fare un ulteriore passaggio: rendere noto il nostro modello a livello nazionale e internazionale perché crediamo che le sfide del futuro siano globali».

“Sviluppare ricerca, saperi e iniziative industriali in Abruzzo” è il tema del primo evento, previsto nel pomeriggio del 2 luglio, dalle 14 alle 17.30. Il Polo si racconterà per esperienze, dimostrando attraverso dati e case history di aver assunto il ruolo di ‘motore’ di sviluppo e di ricerca nell’economia regionale. Particolare attenzione, oltre che alle attività già sviluppate, sarà dedicata alle traiettorie di sviluppo future sia a livello locale che nazionale e internazionale. Parallelamente, saranno illustrate anche le opportunità finanziarie e gli aiuti per le imprese che svolgono attività di ricerca e sviluppo sperimentale con diretta ricaduta per le produzioni regionali, o che vogliono realizzare investimenti produttivi nella regione Abruzzo. All’incontro prenderanno parte, oltre a Ranalli, anche Giovanni Lolli, vicepresidente e assessore regionale alle attività produttive, ed Enrico Pisino, Head of VehicleResearch&Innovation di FCA Group. Sono previsti anche interventi di Giampiero Mastinu, Cluster Mobilità Lombardo, Elisa Boscherini, Dattilo – Campania, Gilberto Candeloro, Consigliere Polo Innovazione Automotive.

 “Veicoli per il trasporto integrato verde e smart” è invece il tema del secondo evento, che si terrà nel pomeriggio del 16 luglio. 
«La sfida che abbiamo lanciato – ha concluso Ranalli - sta nella capacità di realizzare prodotti a più alto valore aggiunto, che riducono gli spazi per i competitor che non dispongono di competenze e tecnologie adeguate. Il livello di complessità tecnologica e produttiva richiesta dai mercati globali pone importanti interrogativi alle PMI abruzzesi che non dispongono, in generale, di risorse umane e infrastrutturali per affrontare singolarmente studi, sperimentazioni, indagini, progetti prototipali. Per questo il modello del Polo risulta efficace e vincente».