ARTIGIANATO

Boom della birra artigianale made in Abruzzo: il segreto è… l’acqua

Al via Festival a Chieti, molte varietà anche se i costi rimangono medio-alti

Redazione Pdn

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

5498

Boom della birra artigianale made in Abruzzo: il segreto è… l’acqua



CHIETI. Spezie, frutti, profumo dei fiori autoctoni e miele di acacia, di castagno e di melata impiegati nelle fasi di lavorazione: questi gli ingredienti che conferiscono alle birre abruzzesi un gusto unico ed inimitabile. Ma il segreto del successo delle birre made in Abruzzo è l' acqua utilizzata che sgorga della Majella e del Gran Sasso.
A questa peculiarità si aggiunge l'impiego di cereali che crescono in territorio abruzzese, frontiera che si è aperta da poco rispetto all'importazione finora praticata. Il tutto per una produzione attuale in Abruzzo di circa 7.000 ettolitri di birra artigianale l'anno nei quattro birrifici di maggiori dimensioni che costituiscono l'80% della produzione regionale. Bene anche l'export verso Norvegia, Svezia, Svizzera e Stati Uniti e prossimamente anche in Giappone.
Questi alcuni dei dati emersi dal Festival della birra artigianale organizzato dalla Camera di Commercio di Chieti e che si è aperto oggi per chiudersi il 6 luglio.
«L'Abruzzo delle eccellenze - afferma il presidente della Cciaa Chieti, Silvio Di Lorenzo - ormai non è più soltanto costituito dal prodotto vitivinicolo e oleario ma si sta facendo strada un gusto nuovo: la birra artigianale che pur essendo ancora una piccola realtà nella nostra regione, sta acquisendo credibilità e apprezzamenti ed è un settore in continua crescita. Siamo lieti di ospitare come Camera di Commercio un evento che propone aziende giovani che raccontano con i loro prodotti la storia del territorio».
 L'Abruzzo Beer Festival, il primo appuntamento con le birre artigianali abruzzesi di qualità, si svolge al Centro espositivo della Camera di Commercio di Chieti Scalo, l'ex Foro Boario, e ospita, oltre alle degustazioni, anche eventi e concerti musicali. In occasione del Primo Abruzzo Beer Festival viene presentata la nuova edizione della 'Guida alle birre d'Italia 2015' di Slow Food illustrata dal curatore della stessa Eugenio Signoroni e dal Responsabile della Guida per Abruzzo e Molise, Giovanni Angelucci. Tanti gli appuntamenti in programma per le giornate del Festival. Tutte le sere alle 21.00 ci sarà musica dal vivo a partire dalla prima serata con ospite Giò Di Tonno che promuove il suo nuovo disco.
«Il Centro Regionale Commercio Interno delle Camere di Commercio d'Abruzzo insieme alla Camera di Commercio di Chieti hanno creduto fortemente in questo evento - spiega la Responsabile Promozione Centro Regionale commercio interno delle Cciaa abruzzesi, Marcella Lalli - rivolto ai produttori abruzzesi che si stanno facendo apprezzare oltre che fuori regione, anche all'estero anche perché la birra è un prodotto che si lega benissimo con i prodotti del nostro territorio e con le nostre tipicità, ma soprattutto propone un settore dell' Abruzzo giovane, dinamico e che ha voglia di crescere».
«In Abruzzo esiste da febbraio la nostra associazione - spiega Yuri Ferri, Presidente Aba associazione birrai abruzzesi - nata con l'intento di unire le forze e creare in futuro un contratto di rete».