LUTTO

Morto il patron della Menarini: il ricordo del sindaco Cialente

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1204

Morto il patron della Menarini: il ricordo del sindaco Cialente



L’AQUILA. E’ morto ieri a Firenze l’imprenditore Alberto Sergio Aleotti patron del gruppo farmaceutico Menarini.
Era nato a Quattro Castella di Reggio Emilia il 4 marzo 1923, nel 1964 era entrato in Menarini come direttore generale, è stato l'artefice del successo dell'azienda farmaceutica italiana più importante.  La notizia del decesso è stata data dai figli, Lucia e Alberto Giovanni ai quali da qualche anno aveva lasciato la presidenza del Gruppo.

«Un imprenditore – ha affermato il sindaco Massimo Cialente- che per primo ha avuto la grande intuizione del servizio farmaceutico pubblico comunale e che ha realizzato, da una piccola azienda farmaceutica, il piu' grande gruppo multinazionale italiano, con i suoi oltre 16mila dipendenti ed una presenza in 100 paesi. Ebbi il privilegio - ricorda Cialente - di incontrare e conoscere il cav. Aleotti durante la mia esperienza da deputato, nel Collegio Attivita' Produttive, mentre seguivo le problematiche dell'industria farmaceutica italiana».
«Rimasi colpito dalla sua grande personalita', dalla schiettezza ma soprattutto dal suo entusiasmo e dalla voglia di guardare al futuro, testimonianza della grande forza dell'uomo. Un amico della nostra comunita' che ha voluto insediare anche a L'Aquila uno dei suoi stabilimenti. Ricordo ancora con piacere, in occasione del primo incontro che ebbi con lui, le parole di stima che ebbe nei confronti dei lavoratori aquilani. Oggi - conclude Massimo Cialente - la citta' si stringe alla famiglia Aleotti, in particolare ai figli Lucia ed Alberto Giovanni con un affetto rafforzato dalla gratitudine per quanto loro con il padre, cavaliere Alberto e l'intero Gruppo, hanno fatto per la nostra citta' anche all'indomani del sisma, confermando un'attenzione particolare per il nostro territorio ed una grande sensibilita'».