POLITICA

Governo: Pd invia documento a Renzi, «pieno sostegno»

Contributo programmatico, «vogliamo superare divisioni»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1383

LUCIANO D'ALFONSO E SILVIO PAOLUCCI

D'Alfonso e Paolucci




ABRUZZO. I rappresentanti del Partito Democratico dell'Abruzzo, della Basilicata, del Molise, della Puglia, della Campania, della Calabria, della Sicilia e della Sardegna hanno inviato un documento congiunto al presidente del Consiglio dei ministri Matteo Renzi.
Si tratta di un «contributo programmatico all'azione del suo governo" nel quale viene sottolineato "pieno sostegno» al governo. «Oggi - si legge - intendiamo lavorare tra noi superando particolarismi e divisioni che fino ad oggi non hanno consentito un vero contributo delle popolazioni del sud al superamento della Questione Meridionale con risultati disastrosi per l'intero Paese incapace di utilizzare pienamente il Mezzogiorno nella sfida della competitività globale».
«Il popolo del sud - si sottolinea nella prima parte del lungo documento - resiste, lavora e ama l'Italia, nonostante le ingiustizie subite e le responsabilità che assume davanti alla Storia. Per questa ragione il Partito Democratico, anche al sud, crede nel riscatto del nostro Paese attraverso l'impegno e il sacrificio di coloro che fanno il proprio dovere nel rispetto della Costituzione e delle Leggi». «Per questa ragione - viene sottolineato - sosterremo il Governo della Repubblica Italiana presieduto da Matteo Renzi con tutta la determinazione e la forza di cui siamo capaci, apprezzando la svolta generazionale e di parità di genere espressa con la scelta dei nuovi Ministri cui auguriamo buon lavoro».

«Il popolo del sud - si sottolinea nella prima parte del lungo documento - resiste, lavora e ama l'Italia, nonostante le ingiustizie subite e le responsabilità che assume davanti alla Storia. Per questa ragione il Partito Democratico, anche al sud, crede nel riscatto del nostro Paese attraverso l'impegno e il sacrificio di coloro che fanno il proprio dovere nel rispetto della Costituzione e delle Leggi». «Per questa ragione - viene sottolineato - sosterremo il Governo della Repubblica Italiana presieduto da Matteo Renzi con tutta la determinazione e la forza di cui siamo capaci, apprezzando la svolta generazionale e di parità di genere espressa con la scelta dei nuovi Ministri cui auguriamo buon lavoro».
«Riteniamo inoltre - si legge - che anche Ministri non originari del sud Italia possano tutelare questa porzione del nostro territorio con la stessa passione e determinazione di ogni altro italiano. Il Paese invece non può fare a meno dei cittadini del sud ed in particolare di coloro che militano nel Pd. Nessuno può pensare di fare per noi senza di noi».
Il documento è firmato da: segretari regionali del Pd Micaela Fanelli (Molise) Fausto Raciti (Sicilia) Assunta Tartaglione (Campania) Silvio Paolucci (Abruzzo) Vito De Filippo (Basilicata) Silvio Lai (Sardegna) Ernesto Magorno (Calabria) Michele Emiliano (Puglia); Capigruppo Regionali Pd: Camillo D'Alessandro (Abruzzo), Roberto Cifarelli (Basilicata), Francesco Totaro (Molise), Pino Romano (Puglia), Sandro Principe (Calabria), Raffele Topo (Campania), Baldo Gucciardi (Sicilia); dal sindaco di Catania Enzo Bianco; dai presidenti delle Regioni Sardegna Francesco Pigliaru; Basilicata Marcello Pittella; Molise Paolo di Laura Frattura; Sicilia Rosario Crocetta.