POLITICA

Elezioni Abruzzo, Fratelli d’Italia si organizza con l’incognita del simbolo strappato ad An

Giuliante: «il via libera impugnato davanti all’autorità giudiziaria»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2620

Elezioni Abruzzo, Fratelli d’Italia si organizza con l’incognita del simbolo strappato ad An




ABRUZZO. Fratelli d'Italia potrà usare il simbolo di Alleanza nazionale (o parte di esso) alle Europee. Nei giorni scorsi, infatti, l’assemblea della Fondazione di Alleanza Nazionale ha approvato con 290 sì la mozione di Meloni-La Russa-Alemanno per l'utilizzo del simbolo nel logo di Fi.
Durissima la contestazione di Francesco Storace e Maurizio Gasparri che sostengono che «290 voti sono un po' pochini per scippare un simbolo. E non servono nemmeno per andare in Europa. Dall'assemblea di 'An' roba senza vergogna».
L’assessore regionale Gianfranco Giuliante, socio fondazione Alleanza Nazionale, placa gli entusiasmi e ricorda che la mozione presentata, e votata soltanto da una parte dei presenti, «è oggetto di ricorso all’autorità giudiziaria in quanto non sarebbe stata approvata secondo le disposizioni statutarie ed inoltre confligge apertamente con le finalità della Fondazione stessa».
Secondo Giuliante inoltre l’eventuale deroga all’utilizzo riguarderebbe esclusivamente le Europee e non le comunali o le regionali. «E’ evidente», sostiene l’assessore, «che ipotesi altre possono essere lette come un tentativo di fuga in avanti di quanti in questi giorni stanno veicolando informazioni relative all’uso del simbolo di An nelle prossime elezioni regionali in Abruzzo. Diffidiamo chiunque continui ad utilizzare il nome e il simbolo di Alleanza Nazionale in generale ma anche in subordine richiamandosi a quanto “deliberato”».
E in queste ore proprio i Fratelli d’Italia d’Abruzzo rilanciano e sostengono che il simbolo verrà utilizzato non solo per le Europee.
A giorni, sarà costituito il gruppo in Consiglio Regionale che sarà composto oltre che da Giandonato Morra anche dalla pescarese Alessandra Petri e dal teramano Emiliano Di Matteo.
Analogo percorso avverrà nel mese di gennaio al Comune di Pescara, in quanto sono quasi ultimati i contatti con i consiglieri necessari per la costituzione del gruppo.

Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale oltre a presentarsi alle prossime elezioni Regionali si sta già attivando per essere presente alle prossime Comunali di Pescara con una propria lista.
Circa il candidato sindaco ritiene prematura qualsiasi indicazione «che non derivi da un attenta, serena e costruttiva valutazione che giunga dal tavolo politico della coalizione».

Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale ha previsto per il mese di gennaio un congresso costitutivo per indicare la Presidenza Nazionale che vede in Giorgia Meloni «la migliore espressione del rinnovato corso; alla fase costitutiva spetterà anche la scelta del simbolo con cui sarà presente alla elezioni del 2014. Ciò avverrà con primarie e/o referendum libere a cui potranno partecipare tutti i cittadini.
Il simbolo di Alleanza Nazionale torna così in campo con la propria storia e con i valori mai sconfitti dalle urne. Nei prossimi giorni del nuovo anno sarà presentato il primo direttivo provinciale di Pescara».