IL CASO

Vittoria malati Sla,arriva aumento fondo assistenza

Emendamento l.stabilità, si punta 350 mln; comitato, primo passo

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2452

Vittoria malati Sla,arriva aumento fondo assistenza





ROMA. Vittoria per i malati di Sla da settimane in protesta per ottenere maggiori finanziamenti per l'assistenza.
Il governo, come ha garantito il premier Enrico Letta, presenterà un emendamento alla legge di stabilità per il «ripristino completo delle somme legate alla non autosufficienza» comprese quelle per chi è affetto da Sclerosi laterale amiotrofica. Ma il risultato potrebbe anche superare i 275 milioni, la cifra stanziata lo scorso anno, visto che la commissione Bilancio del Senato, che sta vagliando la legge, si è impegnata a trovare maggiori risorse da dedicare interamente ai malati gravissimi. Lo sblocco della situazione, dopo la clamorosa protesta di ieri davanti al ministero dell'Economia, dove alcuni malati sono arrivati a staccare il respiratore, è arrivato dopo un lungo incontro del comitato '16 novembre Onlus' con il sottosegretario all'Economia Pier Paolo Baretta, che si sta occupando fin dall'inizio della vicenda, e il presidente della Bilancio, Antonio Azzollini. Lavori della commissione sospesi, proprio per consentire di proseguire il confronto e vedere fin dove si poteva arrivare per venire incontro alle richieste dei malati, concentrate in particolare sul sostegno all'assistenza domiciliare.
«L'impegno è stato preso dal presidente Azzollini in commissione, cui il governo si è associato» ha spiegato Baretta al termine dell'incontro, sottolineando però che l'entità delle risorse aggiuntive che si riusciranno a reperire sarà «il risultato del lavoro di queste ore».
L'obiettivo, secondo quanto riferito dalla vicepresidente del comitato, Mariangela Lamanna, sarebbe quello di arrivare a 350 milioni complessivi, con l'impegno a impiegare le risorse oltre i 275 appunto per i malati gravissimi.
«Non è tutto quello che avevamo chiesto e ancora non basta ma è un passo in avanti» ha commentato Lamanna, spiegando che così «si permetterà di aiutare e sostenere tanti malati e le loro famiglie».
La battaglia del comitato ha incassato il sostegno di Forza Italia che, ha sottolineato la senatrice Cinzia Bonfrisco, aveva già presentato diversi emendamenti in merito e si batterà, «se possibile, per ottenere anche qualcosa in più» di 350 milioni. Il nodo resta sempre quello delle risorse, e per reperirle il Pd 'suggerisce' di guardare alla "riqualificazione" della spesa sanitaria. L'idea sarebbe quella di ottenere risparmi dalle gare sui farmaci proprio per finanziare il fondo per la non autosufficienza e per l'assistenza sociosanitaria, come chiede un emendamento al momento accantonato, firmato anche da senatori di altri gruppi.