PROTESTE E DISAGI

Sciopero generale Usb, stop 24 ore da scuola a bus, da pubblico a privato

Corteo a Roma, pullman partiranno anche dall’Abruzzo

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1901

Sciopero generale Usb, stop 24 ore da scuola a bus, da pubblico a privato

ROMA. Lo sciopero generale nazionale di 24 ore, proclamato dall'Usb con altre sigle sindacali di base, si arricchisce - secondo gli organizzatori - di un altro motivo in più: la legge di stabilità.
«Ancora più necessario scioperare e scendere in piazza oggi a Roma, con il corteo nazionale che sfilerà nelle vie della capitale», affermano i sindacati di base. Rischio disagi, quindi, soprattutto nella capitale: i sindacati di base hanno proclamato lo sciopero contro le ricette dell'Unione europea «che in nome della stabilità monetaria impongono al nostro paese rovinose politiche sociali».
E, «dopo la legge di stabilità, con cui il governo delle larghe intese ha riaffermato le politiche antipopolari e la logica dell'austerity», i sindacati chiamano allo sciopero i lavoratori di tutte le categorie del pubblico e del privato, i pensionati, i senza lavoro, i precari, i migranti", si legge in una nota.
Dalle sedi regionali dell'Usb sono attesi oltre 100 pullman per il corteo, che partirà da piazza della Repubblica per arrivare in piazza San Giovanni. Particolarmente sotto tiro il trasporto pubblico: lo sciopero di Cobas, Cub e Usb è per l'intera giornata ma saranno rispettate le fasce di garanzia.

TURNI E ORARI GARANTITI
Lo sciopero, come spiega l’Usb avrà la seguente articolazione:
Pubblica Amministrazione: Università, Ricerca, Ministeri, Enti Locali, Parastato (Inps, Inail, Aci), Agenzie Fiscali, Presidenza del Consiglio, Scuola, sciopero dell’intera giornata, con i servirvi minimi essenziali previsti dagli accordi di settore.
Sanità: da inizio del primo turno del giorno 18 a fine dell’ultimo turno dello stesso giorno. Garantiti i soli servizi essenziali, con i contingenti minimi garantiti.
Vigili del fuoco: il settore operativo dalle ore 10.00 alle ore 14.00; amministrativo e informatico, per l’intera giornata.
Settore privato: personale non sottoposto alla 146/90, intero orario di lavoro.
Igiene ambientale: impiegati, intero turno operatori, dall'inizio del turno ricadente nella giornata del 18 ottobre per l'intero turno, garantendo i servizi essenziali secondo normative vigenti.
operai: dall'inizio del turno ricadente nella giornata del 18 ottobre per l'intero turno.
Trasporto Aereo: personale navigante, turnista e addetti settori operativi, dalle ore 00.00 alle ore 23.59 con il rispetto delle fasce di garanzia e dei voli garantiti; lavoratori normalisti o non operativi, intero turno di lavoro.
Trasporto Ferroviario: Addetti agli impianti fissi ed uffici, intera giornata del 18 ottobre; Personale addetto alla circolazione dei treni, dalle 21.01 del 17 ottobre alle 21.00 del 18 ottobre
Trasporto Marittimo: Collegamenti isole maggiori, Personale amministrativo, intero turno, Personale viaggiante, da un ora prima delle partenze del 18 ottobre. Collegamenti isole minori- Personale amministrativo, intero turno. Personale viaggiante, dalle 00.00 del 18 ottobre alle 24.00 del 18 ottobre
Trasporto pubblico locale e trasporto merci e logistica: intera giornata, articolato a livello territoriale col rispetto delle fasce di garanzia, che variano da città a città.
A Roma, per favorire la partecipazione alla manifestazione nazionale, il personale della metro A e B sciopererà a partire dalle ore 20. I mezzi di superficie, dalle 8.30 alle 17.00 e dalle 20.00 a fine servizio.