IL FATTO

Caccia F16 si inabissa nell’Adriatico

Impossibile accertare il punto esatto della caduta

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1744

Caccia F16 si inabissa nell’Adriatico
RAVENNA. Un caccia F-16 Usa della base di Aviano è disperso.


Del velivolo si sono persi i contatti in serata: l'ipotesi prevalente è che sia precipitato in Adriatico, al largo delle coste della Romagna. Le ricerche sono in corso.
Il velivolo F-16 è un aereo da combattimento multiruolo, monoposto, non moderno ma dalle prestazioni elevate, dotato di armamento sofisticato. Viene utilizzato soprattutto come intercettore per contrastare il pericolo costituito da velivoli sospetti. Aereo scattante e versatile, ha un'ottima manovrabilità ed una avionica avanzata. La velocità massima è di 2 mach, l'autonomia di trasferimento 3900 chilometri
L'allarme è scattato intorno alle 20 di lunedì, quando c'è stata l'ultima comunicazione con la torre di controllo. Il caccia era decollato con altri tre F-16 dalla base di Aviano - due coppie di aerei - per un volo di addestramento.
Ad un tratto, secondo quanto è stato possibile ricostruire, l'aeroplano ha segnalato un problema non meglio specificato. È da questo momento che se ne sono perse le tracce. L'aereo è scomparso dai radar. Il pilota del caccia gemello ha sentito il segnale di mayday, ma non è stato in grado di vedere la traiettoria di caduta. Il volo di addestramento, infatti, era composto da due coppie di aerei che in quel momento non volavano a vista.
Da qui l'impossibilità di accertare il punto esatto di caduta del velivolo disperso. Le ricerche dell'F-16 e del pilota sono concentrate in un'area a circa 10 miglia al largo di Cesenatico, coordinate dalla Capitaneria di Porto di Ravenna. Vi partecipano, tra l'altro, quattro motovedette, due rimorchiatori e un aereo della Guardia costiera, oltre a un elicottero dell'Aeronautica militare.