SPORT

Federazione hockey e pattinaggio: l’assemblea incorona nuovamente Sabatino Aracu fino al 2016

Circa 500 società aderenti hanno votato per il deputato abruzzese che è presidente più longevo

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4381

Sabatino Aracu e Pagnozzi

Aracu e Pagnozzi

 

ROMA. Giornata di assemblea generale per nominare il nuovo presidente della federazione hockey e pattinaggio.

Molte le procedure da espletare ma una nota della stessa federazione definisce «soddisfacente» il numero di partecipanti al voto.
Si può sintetizzare così l'esito della 42ma Assemblea Nazionale FIHP che ha eletto il nuovo governo federale per il  quadriennio 2013-2016. Il Presidente uscente Sabatino Aracu è stato confermato alla Presidenza con oltre 19.000 voti, espressione di circa 500 società sportive aventi diritto a voto, l’86 per cento dei voti espressi in Assemblea.


Aracu, con questa rielezione per il prossimo quadriennio, diventa il Presidente con il mandato più longevo nella storia della Federazione Italiana Hockey e Pattinaggio.
All'apertura dei lavori si sono svolte le premiazioni degli atleti vincitori di titoli mondiali nel corso dell'ultimo quadriennio, protagoniste tra gli altri le atlete abruzzesi Debora Sbei (campionessa mondiale di pattinaggio artistico 2009-2010-2011-2012) e Simona Di Eugenio, campionessa mondiale di pattinaggio corsa 2010.


Tra le autorità di spicco che hanno consegnato i riconoscimenti ai premiati, il Segretario Generale CONI Raffaele Pagnozzi, il Presidente delle Federazioni Internazionali Olimpiche Francesco Ricci Bitti il Presidente del Comitato Internazionale Corsa Roberto Marotta e ovviamente il Presidente FIHP Sabatino Aracu.
Nei giorni scorsi una parte dei federati avevano frimato un nuovo esposto al Coni per protestare contro la lunga gestione del presidente uscente e oggi riconfermato, minacciando la fuoriuscita dalla stessa federazione.