AMBIENTE

L’Abruzzo si prepara al Festival dell’Ecoscienza

Il 28 ed il 29 ottobre aperti musei scientifici orti botanici, acquari in tutta Italia

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1520

L’Abruzzo si prepara al Festival dell’Ecoscienza
CHIETI. Si chiama Biodiversamente ed è il Festival dell’Ecoscienza che si terrà il 27 ed il 28 ottobre in tutta Italia.



L’evento, organizzato dal Wwf in collaborazione con l’Associazione Nazionale Musei Scientifici (Anms), prevede l’ingresso gratuito in oltre cento musei scientifici, science center, orti botanici, acquari, parchi naturali ed Oasi oltre a numerose iniziative speciali.
In Abruzzo, in particolare a Chieti, si concentreranno una carrellata di appuntamenti, presso il Museo Universitario di piazza Trento e Trieste. Qui il Festival sarà dedicato all’orso bruno, orgoglio e simbolo della nostra regione.
Ci saranno perciò una serie di mostre dedicate alle specie, a cominciare da “Orsi fra le nuvole”, la rassegna che dà il titolo all’intero evento e che vedrà la partecipazione di dieci disegnatori (tra gli altri Milo Manara, Bruno Bozzetto, Corrado Mastantuono e l’abruzzese Carmine Di Giandomenico). Non mancherà la mostra sulla tutela dell’orso, proposta ancora dal Wwf, e le due a cura del Parco Nazionale d’Abruzzo e Molise: “Per l’Orso”, rassegna di opere degli artisti di “Ars et Natura”, e “Tu quanto Orso sei?”.
L’inaugurazione è prevista sabato 27 alle 10.30 nell’auditorium del museo, con una conferenza aperta a tutti e in particolare agli studenti. Interverranno Luigi Capasso, direttore del Museo Universitario, Dante Caserta, vicepresidente del WWF Italia, e Dario Febbo, direttore del Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise. Nicoletta Di Francesco, presidente WWF Chieti, e Stefano Maugeri, responsabile servizio educazione e didattica del PNALM, avranno invece il compito di presentare le varie mostre.
Il festival prevede una serie di appuntamenti anche a Teramo. Qui, domenica 28, un esperto naturalista guiderà i partecipanti attraverso il patrimonio verde della città dal centro sino ai parchi fluviali, dalle 10 alle 12:30 con appuntamento alle 9:45 al centro dei “Giardini dei Tigli” in viale Mazzini. Per chi voglia camminare di più il Wwf Teramo propone anche una escursione alle Centofonti, sui Monti della Laga, in collaborazione con Mountain Wilderness. A Popoli, città dell’acqua, la riserva Wwf Sorgenti del Pescara offre seminari e laboratori sul tema dell'acqua e dell'ecosistema fiume, mentre l’Oasi Wwf di Serranella, in collaborazione con il Centro di Studi ambientali del Mario Negri Sud, domenica 28 a partire dalle 9.30 e per l’intera giornata, presenterà una mostra sulla biodiversità degli ambienti acquatici, un laboratorio ludico-educativo per bambini e adulti e visite guidate sul percorso del greto.
Biodiversamente 2012 offre a livello nazionale una borsa di studio per un progetto di ricerca scientifica sulla biodiversità alpina. Possono concorrere i candidati con titolo di dottore in ricerca in ambito biologico-ambientale che non abbiano compiuto i trentasei anni.