IL FATTO

Abruzzo. Si butta nel canale e salva una famiglia, permesso premio al clandestino eroe

Potrà restare per sei mesi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2404

Abruzzo. Si butta nel canale e salva una famiglia, permesso premio al clandestino eroe

Del Corvo con Adoiou

L’AQUILA. Il ministro Cancellieri ha disposto un permesso di soggiorno per motivi umanitari.

A beneficiarne è il cittadino marocchino Adoiou Abderrahim. Lo scorso 17 ottobre trasse in salvo una famiglia a bordo di un veicolo finito in un canale
Tra loro c’era anche un bambino di cinque anni, che si trovava a bordo di un veicolo finito fuori strada nelle acque di un canale nel Fucino, vicino Avezzano, in provincia dell'Aquila.
Per questo atto di coraggio, «l’elevato senso civico e lo spirito di appartenenza alla comunità dimostrati», il ministro dell’Interno Annamaria Cancellieri ha dato disposizione agli uffici del Viminale affinchè venga rilasciato un permesso di soggiorno per motivi umanitari, per la durata di sei mesi. Il marocchino, al momento dei fatti, era destinatario di due decreti di espulsione.
Questa mattina presso la sede della Provincia dell'Aquila, il presidente Antonio Del Corvo, aveva incontrato Abderrahim. «Ho voluto incontrarlo - ha dichiarato Del Corvo - perchè credo che il suo sia stato un atto coraggioso che molti di noi nella sua stessa situazione non avrebbero compiuto. Una decisione presa in pochi secondi che ha messo al sicuro tre vite. Faremo il possibile per sensibilizzare chi di dovere per il rilascio del permesso di soggiorno ad Adoiou, perchè gesti simili non possono essere ritenuti ovvi e prevedibili. Un uomo che ha dimostrato di meritare un'altra possibilità».