GIUSTIZIA E GIORNALISMO

Diffamazione, Sallusti, il 18 novembre andrà in carcere

Il giornalista non chiederà misure alternative

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3770

I twitt di Sallusti

I twitt di Sallusti

ROMA. «Ricevuto ordine carcerazione».


Lo scrive Alessandro Sallusti su Twitter, e sul sito del quotidiano Il Giornale rilancia: «Ora vado in galera». Da ieri per il giornalista sono scattati 30 giorni per chiedere la misura alternativa al carcere.
Questo vuol dire che tra il 18 e il 19 novembre il direttore verrà portato in carcere.
«La speranza che la politica fosse capace di trovare una soluzione sta naufragando per mancanza di volonta' e di capacita», ha dichiarato ancora Sallusti.
«Politica cialtrona», ha aggiunto, sempre su Twitter, il giornalista.
«Non ho bisogno di es­sere rieducato perché mi hanno già educato i miei genitori», ha det­to Sallusti che rifiuta categoricamente l’ipotesi di affidamento ai servizi sociale.
Lunedì prossimo, annuncia il quotidiano, «i legali del direttore de­positeranno in Procura una rinuncia formale a forme di detenzione alternative. A quel punto la Procu­ra si troverà davanti al caso senza precedenti di un condannato che rifiuta scorciatoie e si dichiara pronto ad essere arrestato. «Valu­teremo il da farsi », dicono in Procu­ra. Ma è verosimile che comunque si scelga di non forzare i tempi, e di attendere comunque che trascor­rano tutti i trenta giorni fissati dal codice di procedura penale. Poi, se la politica continuerà a infischiar­sene, scatteranno le manette».